stadio della roma 5“Siamo nella tabella di marcia. Il progetto e’ stato consegnato il 29 maggio, entro il 27 agosto concluderemo ma il sindaco ci ha chiesto di chiudere entro 70 giorni e stiamo cercando di ottenere questo obiettivo”. Cosi’ l’assessore all’Urbanistica di Roma Capitale, Giovanni Caudo, parlando a Teleradiostereo sullo studio di fattibilita’ dello stadio della Roma. “Abbiamo convocato una conferenza dei servizi preliminare per il 31 luglio, dove verranno prescritti e chiesti tutti gli elementi necessari da vari soggetti, la Soprintendenza, la Provincia e l’Autorita’ di bacino, perche’ il progetto possa essere realizzato e possa andare in Regione per la conferenza di servizi di competenza regionale. Affianco a questo c’e’ da valutare la proposta di equilibrio economico-finanziario posta a base dello studio di fattibilita’- ha concluso Caudo- La legge sugli stadi prevede l’equilibrio economico-finanziario dell’operazione, sta a noi vedere dentro quei numeri proposti che cosa non possiamo assumerci come onere da compensare e cosa deve essere a carico del privato”.

“Finita la fase amministrativa che compete alla Regione, che durera’ 180 giorni, nel corso dei quali verra’ esaminato il progetto e al termine verranno rilasciati tutti i premessi, il progetto tornera’ in capo al Comune- ha aggiunto Caudo- che scrivera’ una convenzione dove saranno previsti tutti gli obblighi a carico del privato e tutto cio’ che gli spetta”. In quell’atto, ha detto ancora, “saranno esplicitati tempi e sequenza della realizzazione. Pretendiamo che quando si disputera’ la prima partita, allo stadio bisognera’ arrivarci con tutte le infrastrutture previste”. Tra la conferenza dei servizi preliminare in Comune e quella della Regione “c’e’ il tempo che serve al partner della Roma per presentare i progetti veri e propri. Nella conferenza preliminare del 31 luglio verranno date le prescrizioni al proponente dal punto di vista ambientale, paesaggistico e vincoli idrogeologici in modo che il progetto possa assumerle. Lo stadio e le opere di urbanizzazione costano 611 milioni, a queste si sommano l’intervento edilizio che dovrebbe compensare i 220 milioni. L’investimento complessivo e’ intorno al miliardo di euro” ha concluso Caudo.