diritti tvUna “rivisitazione” della legge Gentiloni-Melandri sui diritti televisivi del calcio “non puo’ che essere auspicabile”. Cosi’ Eric Gerritsen, executive vice president Communication e Public affairs di SkyItalia, rispondendo alle domande durante l’audizione davanti alla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati. “La Lega e’ ancora l’unico luogo dove i diritti vengono assegnati per piattaforma” ha detto ancora Gerritsen che ha poi ricordato: “La Champions League e’ stata affidata per un triennio a Mediaset in esclusiva e noi non abbiamo fiatato, quando la stessa cosa e’ successa a noi Mediaset ha gridato allo scandalo”. 

Il rappresentante di Sky Italia si è inoltre soffermato sullo strapotere di RAIMediaset nel mercato pubblicitario televisivo italiano. Le due emittenti italiane, ha spiegato Gerritsen, sono un ”unicum” in Europa con una presenza di canali sul digitale terrestre che non ha eguali nel vecchio continente. E’ quindi necessario un intervento per la disciplina delle frequenze. E poi critiche all’assetto proprietario dell’Auditel e giudizio negativo sul Decreto Romani del 2010 sui tetti orari alla raccolta pubblicitaria. Sky Italia chiede al legislatore e al regolatore interventi profondi prevedendo ”regole di principio, semplici e ragionevoli” come ha sottolineato Gerritsen nell’audizione alla Commissione Trasporti della Camera nell’ambito dell’indagine conoscitiva sul sistema dei servizi audiovisivi.