as roma corporateLa Roma scalda i motori per l’aumento di capitale da 100 milioni necessario a ripristinare il patrimonio eroso dalle perdite degli scorsi esercizi. Oggi la Consob ha approvato il prospetto Informativo relativo all’offerta in opzione agli azionisti e all’ammissione a quotazione sul Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana, delle azioni ordinarie A.S. Roma S.p.A. rivenienti dall’aumento di capitale, per massimi € 100 milioni, deliberato dall’assemblea straordinaria del club lo scorso 31 marzo.

È previsto che i diritti di opzione che daranno diritto alla sottoscrizione delle azioni ordinarie A.S. Roma S.p.A. (i “Diritti di Opzione”) dovranno essere esercitati, a pena di decadenza, dal 30 giugno al 18 luglio prossimo, estremi inclusi (il “Periodo di Offerta”). I diritti di opzione saranno inoltre negoziabili in Borsa dal 30 giugno 2014 all’11 luglio, estremi inclusi.

Entro il mese successivo alla conclusione del Periodo di offerta, i diritti d’opzione non esercitati nel periodo di offerta saranno offerti in Borsa per almeno cinque giorni di mercato aperto e salvo che non siano stati integralmente venduti. Le date di inizio e chiusura dell’offerta in Borsa verranno rese note al pubblico mediante avviso di pubblicato su almeno un quotidiano a diffusione nazionale.

Le azioni A.S. Roma S.p.A. di nuova emissione oggetto dell’Offerta avranno le stesse caratteristiche delle azioni A.S. Roma S.p.A. in circolazione, incluso il godimento, e saranno anch’esse negoziate sul MTA. È previsto che il Consiglio di Amministrazione di A.S. Roma S.p.A. si riunisca nel pomeriggio di domani per deliberare in merito alle condizioni definitive dell’Offerta, ivi incluso, tra l’altro, il prezzo di sottoscrizione delle nuove azioni A.S. Roma S.p.A., il rapporto di opzione ed il controvalore massimo