Il governo brasiliano ha stimato che la prima partita giocata al Maracanà e che ha visto fronteggiarsi Argentina e Bosnia-Erzegovina ha generato un totale di 50 milioni di dollari, come specificato dal ministro del Turismo di Rio de Janeiro, Carlos Magnavita. L’Esecutivo ritiene che l’incontro ha attirato circa 50 mila argentini, che hanno speso circa mille euro (1.350 milioni di dollari) a persona tra vitto e alloggio. Il ministro brasiliano del Turismo, Vinicius Lages, prevede l’arrivo di 600 mila turisti, durante la Coppa del Mondo, anche se per ora le attese superano il numero visto fino ad oggi. In particolare solo a Rio de Janeiro sono previsti circa 150 mila turisti Latinos.

La situazione voli

Per quanto riguarda i voli il ministro dell’Aviazione Civile, Franco Moreira, ha sottolineato che i ritardi e le cancellazioni di cui si hanno sofferto in questi giorni gli aeroporti del paese ricadranno al di sotto della media globale. Pertanto i ritardi subiti ad oggi rappresentano il 4,8% dei voli, mentre le cancellazioni rappresentano il 8,2%. Secondo il Ministero dell’Aviazione Civile il Brasile ha rafforzato per la Coppa del Mondo i suoi aeroporti mediante l’investimento di 5,13 miliardi di euro. 

Moreira ha sottolineato che questo denaro è stato utilizzato per la costruzione di 1,4 milioni di metri quadrati di nuove piste, che rappresentano circa 167 stadi Maracana e il 37% in più rispetto all’inizio del 2011, come riportato da EFE. Inoltre gli aeroporti brasiliani hanno ricevuto 65 nuovi ponti di imbarco, 39% rispetto al già esistente nel 2011, e altri 34 saranno completati fino alla fine del 2014. Il ministro ha anche sottolineato la necessità di aggiungere cartelli in spagnolo negli aeroporti poiché la maggior parte dei visitatori che arrivano in Brasile sono parlanti lingua spagnola.