Diritti-tv-calcio C&F
Diritti-tv-calcio C&F
Diritti-tv-calcio C&F
Diritti-tv-calcio C&F

Si accende la bagarre per acquistare i diritti televisivi della Serie A per le stagioni dal 2015 al 2018. Secondo quanto riporta l’agenzia finanziaria Radiocor, infatti, sarebbero arrivate offerte da tutti i grandi operatori del settore, tanto che si parla di “battaglia senza esclusione di colpi”. Mediaset, Sky Italia e Fox Sports avrebbero infatti presentato offerte per quattro pacchetti di diritti su cinque (cioè gli slot A-B-C-D). Eurosport, dal canto suo, avrebbe presentato un’offerta per un solo pacchetto; il canale è recentemente passato sotto il controllo a maggioranza assoluta del potente gruppo Discovery.

I tre principali contendenti pertanto hanno presentato offerte sia per i pacchetti base da otto squadre sulla piattaforma satellitare e sulla piattaforma digitale terrestre sia per il pacchetto in esclusiva di 12 squadre. Oltre a queste hanno presentato una proposta per i diritti accessori (interviste, spogliatori e via dicendo) compresi nel pacchetto B.

La chiusura del termine per presentare le offerte  per i diritti tv arriva in un giorno di rally azionario per Mediaset. Il titolo del Biscione sale dopo che dalla Spagna è arrivata la notizia che Telefonica avrebbe offerto 350 milioni per rilevare dall’azienda italiana il 22% di Digital+ (la pay tv iberica) non ancora in suo possesso. L’offerta prevede così un premio rispetto alla cifra sborsata da Telefonica per assicurarsi il 56% dell’emittente iberico in mano a Prisa, che prima condivideva proprio con Mediaset e Telefonica il capitale di Digital+. Per gli analisti, per Mediaset – che ha la possibilità di avanzare un diritto di prelazione sull’emittente spagnolo – il momento è dirimente: bisognerà vedere se ha scelto di sparare le sue cartucce verso la penisola iberica o il calcio italiano.