La FIFPro, la UEFA e la Birkbeck, l’Università di Londra, si sono alleate per produrre una “guida alle buone pratiche” che sarà presentata in occasione della conferenza in Slovenia della settimana prossima. Il Dr.Andy Harvey, del Dipartimento di Studi psicosociali alla Birkbeck, ha raccolto informazioni provenienti da otto paesi e quasi 2.000 calciatori. La soluzione alle partite truccate offerto dalla guida, che accompagna un lungo rapporto di ricerca, cercherà di “costituire la base per la futura azione contro le partite truccate dalle associazioni dei giocatori”. Si tratta di una soluzione cucita nello specifico sulle singole condizioni economiche, sociali e culturali e deve avere bisogno di essere altrettanto sofisticata come lo sono quelle utilizzate contro l’attività illegale.

I risultati

Le conclusioni sono che per vincere la battaglia è necessaria la cooperazione nazionale e internazionale, in particolare la relazione sottolinea che i meccanismi di segnalazione non sono di per sé soluzioni. Il Dr. Harvey ha utilizzato numerosi metodi di ricerca, tra cui interviste con le principali parti interessate ed i partner del progetto, oltre che uno studio su larga scala delle conoscenze, delle credenze del giocatori e delle pratiche circa le partite truccate e le scommesse.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here