«Io avevo pensato a un ruolo da presidente. So che c’è la vicepresidenza che immagino sia qualcosa di prestigioso per lui. Sono felice sia stato pensato questo. Starà a lui far bene in questo ruolo, ma sarà certamente così, perchè ha la testa giusta». Così Massimo Moratti arrivando al ristorante Botinero per i festeggiamenti di Javier Zanetti.

Numero 4 in eterno

C’era anche Erick Thohir a rendere omaggio, dalla tribuna, a Javier Zanetti. In un Meazza sold out, il presidente nerazzurro ha assistito alla bella vittoria che l’Inter ha regalato al suo eterno capitano contro “gli amici” della Lazio. «Sono felice per lui, lavorerà con noi nel club ma ne discuteremo a fine stagione», aveva detto Thohir al suo arrivo  a Milano. “Abbiamo creato – ha detto, invece, ieri sera dopo la gara – un evento molto speciale per Zanetti. Parleremo con Moratti della possibilità di ritirare la maglia numero 4. Ci stiamo pensando, ma è possibile”. A salutare il capitano non c’era la curva Nord, chiusa dal giudice sportivo. Gli ultrà nerazzurri, come da comunicato apparso sul sito ufficiale, hanno aspettato Zanetti dopo la partita nello storico ritrovo del ‘Baretto’, appena fuori da San Siro. Migliaia di persone hanno invece fatto sentire il proprio affetto attraverso i social network, accogliendo l’invito della società e postando messaggi di saluto al giocatore. L’hashtag #JZ4ever è in testa alle tendenze di Twitter ormai da diverse ore.