Non so neppure di che si tratta…». Luciano Moggi, ex direttore generale della Juventus, nega qualsiasi coinvolgimento nella trattativa che potrebbe portare il Livorno nelle mani di Stefano Bandecchi, amministratore delegato dell’Università Cusano, e nella futura gestione della società. «Conosco i soggetti ma non so che cosa abbiano fatto o che stiano per fare», ha detto Moggi.

L’addio di Spinelli

«Voglio lasciare il Livorno in serie A dopo averlo preso 15 anni fa in C1. Dopo 30 anni di calcio sono stanco, c’è un livornese che vive a Roma ed è interessato, vedremo». Con queste parole a ‘Radio anch’io Sport’ Aldo Spinelli rivelò la.sua intenzione di lasciare il suo Livorno Calcio. Poi ci fu la smentita del club: “La società A S Livorno Calcio comunica che in data odierna il Presidente Spinelli ha avuto un primo incontro esclusivamente conoscitivo ed esplorativo con i rappresentanti del Dott.Bandecchi Amministratore Delegato dell’Università Cusano. Alla fine le parti si sono impegnate a rivedersi per approfondire tutti gli aspetti relativi all’ eventuale cessione della Società”.

L’uscita de Il Tirreno

Secondo quanto scritto da il quotidiano locale Il Tirreno, sarebbe arrivato l’ok alla vendita da parte di Aldo Spinelli, che ha ceduto lo storico club toscano a Stefano Bandecchi. Il giornale riporta anche il comunicato ufficiale: “L’università Niccolò Cusano è lieta di comunicare che la trattativa con il presidente Spinelli è al 99% definita. L’1% di margine è da attribuire a tecnicismi che ci auguriamo siano risolti al più presto dai consulenti delle rispettive parti. L’UniCusano ringrazia anticipatamente il presidente Spinelli per l’oppurtunità che ci ha offerto”. Bandecchi era dato in pressing su Spinelli per finalizzare la trattativa già da qualche tempo. Classe 1961, è un imprenditore polivalente noto soprattutto per aver fondato l’ateneo romano telematico “Università degli Studi Niccolo Cusano”. Le cronache recenti hanno messo in luce il suo simpatizzare per il Msi, evidente antitesi rispetto alla “fede politica” di cui sono tradizionalmente accreditati i tifosi livornesi. La settimana scorsa era stato accreditato un appuntamento decisivo “nei prossimi giorni”, che ora pare effettivamente avvenuto. Il Livorno è nelle mani di Spinelli dal 1999 e ha attraversato una stagione difficile. Ora si trova all’ultimo posto in classifica e la retrocessione, dopo la sconfitta di Udine per 5 a 3, pare ormai ineluttabile. Bandecchi ha già parlato, in recenti dichiarazioni, di un piano pronto per la risalita immediata nella massima serie, qualora il passaggio in B si concretizzasse effettivamente.