Europei, Roma sara' la candidata. A Milano rimane la finale di Champions

“Al di là del fatto che Milano debba fare alcuni valori per attrezzarsi, l’auspicio è che San Siro possa avere la finale di Champions nel 2016“. Giancarlo Abete, presidente della…

processo juventus agnelli ultras

“Al di là del fatto che Milano debba fare alcuni valori per attrezzarsi, l’auspicio è che San Siro possa avere la finale di Champions nel 2016“. Giancarlo Abete, presidente della Federcalcio, lo ha detto riferendosi alla candidatura di Milano per la finale della massima competizione continentale e della sua esclusione dalla corsa per gli Europei del 2020, per i quali è stata scelta Roma. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, pochi giorni fa aveva affermato che l’Olimpico è «l’unico impianto con i requisiti richiesti dall’Uefa per questo genere di competizioni internazionali» e che Milano dovrebbe fare dei lavori anche per ospitare l’ultimo atto della Champions nel 2016. «Nel momento in cui venisse scelta Milano per la finale, già questo vorrebbe dire che ha le condizioni per farlo», ha evidenziato Abete, precisando poi che «il 28 febbraio dovevamo indicare uno stadio e già prima di quella data avevamo comunicato all’amministrazione di Milano che proprio per concentrarsi sulla Champions era opportuno evitare una doppia candidatura. La scelta di Milano mal si collegava al fatto che il 19 settembre si dovesse procedere ad un’altra assegnazione per Euro 2020».

I requisiti UEFA

Secondo i requisiti UEFA ciascuna federazione potrà presentare un massimo di due candidature: una per il pacchetto ordinario e un’altra per il pacchetto semifinali/finale. Ciascuna federazione può decidere di presentare per i due pacchetti la medesima città o due città diverse. E’ ammessa anche la candidatura di stadi in cantiere, con termine 2016 per il completamento dei lavori. Una volta scaduto il termine la decisione sulla città sede può essere rivista.
Dopo l’approvazione dei requisiti e del regolamento per candidarsi durante l’incontro a Sofia, è stata votata una procedura di voto che assicuri una piena rappresentazione di tutto il continente. Il calendario del processo di candidatura concordato dall Comitato Esecutivo a gennaio è il seguente:

26 aprile 2013: Pubblicazione del regolamento per candidarsi, dei requisiti e lancio delle candidature
11 settembre 2013: Conferma formale della candidatura da parte dei candidati
25 aprile 2014: Presentazione dei dossier per la candidatura
maggio–agosto 2014: Valutazione e possibili visite sul posto da parte della UEFA
settembre 2014: Elezione delle città sede da parte del Comitato Esecutivo UEFA.