Massimo Cellino ha dichiarato che non inietterà più denaro nel Leeds a meno che la sua offerta pubblica di acquisto venga approvata dalla Lega Calcio britannica.
Dato che l’imprenditore ha accettando di acquistare una quota del 75 per cento dai proprietari attuali, la GFH Capital, sta già effettivamente finanziando il club inglese, come ad esempio per il finanziamento dei prestiti di Jack Butland e Connor Wickham, nonché dei salari dei giocatori.

Massimo Cellino, non vuole più finanziare il Leeds
Massimo Cellino, non vuole più finanziare il Leeds

La frustrazione del patron del Cagliari

La Football League sta ancora approvando l’acquisizione, però, e anche se il consiglio si riunirà giovedì per discutere la questione, una decisione non verrà presa, come spesso detto, prima del processo a Cellino per non aver pagato le tasse sul suo yacht.
La situazione ha lasciato frustrato Massimo Cellino che al Sun ha detto: “E’ stato un buco nero e le cose non possono continuare così. Devo aspettare la decisione della Lega Calcio prima di mettere altri soldi. Voglio aiutare il Leeds a mettersi al lavoro, ma non posso fare di più fino a quando io non ne  sarò ufficialmente il proprietario”. Ha aggiunto poi aggiunto al Guardian: “Sono stato umiliato abbastanza finora. A questo punto mi chiedo perché sono stato trattato così male dopo aver pagato gli stipendi e i debiti negli ultimi due mesi”.