Cairo Communications, la società editoriale che fa capo al presidente del Torino Urbano Cairo, ha chiuso il 2013 – considerando anche il settore televisivo con l’acquisto de La7 a partire dal 30 aprile scorso – con un utile di 19 milioni, in linea con i 18,8 milioni dell’esercizio 2012

I ricavi sono stati di 284,7 milioni (contro i 313,5 del 2012); l’ebitda è stato di 26,7 milioni (31,3 milioni nel 2012), mentre l’ebit si è attestato a 21,1 milioni, a fronte dei 28,6 del 2012. Negli otto mesi della gestione Cairo, ovvero da maggio a dicembre, l’ebitda di La7 è stato positivo per 3,7 milioni

La posizione finanziaria netta del gruppo, al 31 dicembre 2013, era positiva per 172,9 milioni, contro i 61,2 milioni segnati alla stessa data del 2012. Il cda di Cairo ha deciso di proporre all’assemblea degli azionisti un dividendo pari a 0,27 euro per titolo singolo