mondiali_di_calcio_brasile_2014 C&F

Euromericas ha progettato un’applicazione chiamata “Il Brasile un mondo per tutti” utilizzabile  gratuitamente (contiene premi e concorsi) sia da chi sta assistendo al Mondiale sia da quelli che rimarranno a casa a guardarlo in tv. Attraverso questo strumento si potrà vivere in tempo reale ciò che sta accadendo sulla scena dell’evento oppure interagire con squadre e giocatori attraverso lo stesso spazio comune. Lo studio riflette le abitudini e le opinioni degli utenti del settore sportivo in Spagna e, di conseguenza, ha lanciato nella penisola iberica una soluzione per sperimentare il mondo del Brasile scaricando un’applicazione mobile, uno degli strumenti più utilizzati dai “frequentatori” degli smartphone  e dei tablet in genere.

App, a Brasile 2014 spopolerà la tecnologia
App, a Brasile 2014 spopolerà la tecnologia

7.000.000 di app scaricate ogni giorno

Tra molti altri vantaggi c’è anche quello che ognuno potrà avere informazioni on line sulla nazionale spagnola e sulle altre protagoniste del Mondiale, un’azione semplice che dimostra l’evoluzione del marketing digitale, come spiega Gerardo Molina, creatore dello strumento innovativo. Coloro che usano il telefono cellulare per avere notizie sul proprio team, come ad esempio quale formazione scenderà in campo, sono il 72,9% degli utenti e quelli che attualmente utilizzano una app sono il 69, 8%. Lo studio evidenzia inoltre che Internet si vede scaricare ogni giorno  7.000.000 di applicazioni. Tra i consumatori di sport Facebook rimane la rete più utilizzata (81, 3%), seguito da Twitter (66,8%) e Google + (55,2%); la relazione mostra chiaramente che una percentuale elevata di utenti si collega per leggere i giornali per lo più da smartphone, tablet e, infine, da computer di casa, come spiegato da Andrew Albert, amministratore di Euromericas incaricato del campione.