Scampata con qualche fortuna la trappola derby, la Juventus va incontro a una settimana cruciale per la sua stagione. Non solo in campo sportivo ma anche in quello societario/finanziario

Se infatti la squadra di Antonio Conte sarà impegnata giovedì sera contro il Trabzonspor in Europa League e domenica notte in una delicata trasferta come quella contro il Milan a San Siro, venerdì si riunirà il consiglio di amministrazione della Juventus con l’obiettivo di valutare la semestrale al 31 dicembre 2013 del club bianconero

Il cda presieduto da Andrea Agnelli dovrà fare il punto sulla situazione del club al giro di boa della stagione. In particolare rivestirà una importanza significativa quello che sarà detto sull’evoluzione dell’esercizio alla luce dell’eliminazione dalla Champions League prima di Natale

Nell’ultima trimestrale, infatti, che ha analizzato il trimestre 1 luglio-30 settembre si spiegava che “il risultato dell’esercizio 2013-2014, ad oggi previsto in perdita, sarà influenzato da incrementi dei costi relativi la gestione sportiva e dall’impatto che i risultati sportivi, che saranno effettivamente conseguiti, avranno sui ricavi. Obiettivo della società è di continuare il trend di miglioramento dei risultati economici evidenziato nel corso degli ultimi due esercizi di bilancio”.

Bisogna ricordare in questo quadro che nell’esercizio 2012-13 il club bianconero ha aumentato i ricavi dai 195 milioni del 2011-12 a oltre 272 milioni e ha ridotto le perdite dai 49 milioni circa registrati nel 2011-12 a 16 milioni circa. La semestrale al 31 dicembre 2012 si è invece chiusa con ricavi a 194 milioni rispetto agli 85 del corrispondente periodo 2011-12 e con utili di 11,3 milioni rispetto al rosso di 34 milioni registrato al giro di boa della stagione 2011-12 dal club bianconero

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here