hellas-verona-roma-2014La Roma supera per 3-1 l’Hellas Verona nella sfida delle 12.o0 al Bentegodi ma la società gialloblu resiste al secondo posto, dietro alla Juventus, nella classifica di Calcioefinanza.it relativa al ritorno sportivo degli investimenti effettuati sulla rosa. Nonostante le due sconfitte consecutive con cui ha aperto il girone di ritorno, l’Hellas, che ha investito nella squadra allenata da Andrea Mandorlini circa 30 milioni, realizzando complessivamente 32 punti, si conferma così davanti ai giallorossi, che tenendo conto degli arrivi di Naingollan e Bastos, e delle partenze di Bradley e Borriello, hanno speso nella rosa circa 160 milioni, totalizzando 50 punti in 21 gare.

I giallorossi, che nella classifica di Serie A si sono portati a 6 lunghezze dalla capolista Juventus (che ieri a pareggiato 1-1 contro la Lazio nell’anticipo dell’Olimpico) rosicchiano qualche punto all’Hellas e ai bianconeri anche nella classifica sul ritorno sportivo degli investimenti di C&F. Dopo 21 gare, la Roma, che secondo quanto affermato dal direttore generale, Mauro Baldissoni, ha messo nel mirino per il prossimo anno il giovane talento dell’Hellas, Iturbe, ha un coefficiente punti/investimenti (ponderato per la posizione in classifica di Serie A) di 3,1 contro i 3,5 dell’Hellas.

Gli investimenti della Roma in questa stagione potrebbero comunque aumentare entro la fine del mese di gennaio. Dipenderà se ci saranno nuove operazioni in entrata, considerato che le uscite di Bradley e Borriello hanno compensato gli arrivi di Naingollan e Bastos. Da questo punto di vista Baldissoni è apparso possibilista. “Il mercato finisce il 31 gennaio, quindi continuiamo a valutare le situazioni, che sono in movimento. Se ci sono giocatori in uscita, potrebbe esserci anche qualcosa in entrata. Valutiamo partita per partita. Iturbe? E’ un ottimo giocatore come tantissimi altri che stiamo valutando per il futuro”.