I tam tam dei circoli finanziari indicano che Nicola Volpi, il manager che il nuovo presidente dell’Inter Erick Thohir avrebbe scelto per risanare la situazione finanziaria del club nerazzurro, nei prossimi giorni sarà in Estremo Oriente. Quindi è altamente probabile che in questo tour, ufficialmente di business, Volpi incontri Thohir prima che il tycoon indonesiano torni a Milano sabato 25 gennaio, come annunciato nei giorni scorsi

Non è escluso quindi che questa settimana i due si incontrino per finalizzare l’intesa lontano da occhi indiscreti e annunciare così l’accordo una volta che il magnate indonesiano sarà sbarcato nel capoluogo lombardo il prossimo sabato. Volpi nell’Inter dovrebbe  svolgere le funzioni di consulente in materia finanziaria

Bisogna ricordare che riordinare i conti è una priorità per Thohir visto che il club nerazzurro ,solo nell’ultimo bilancio, quello chiuso al 30 giugno 2013, ha registrato perdite per 80 milioni circa. Nei giorni scorsi sono cominciate a emergere indiscrezioni, mai smentite, su un’imminente entrata in società di questo manager 52-enne molto conosciuto negli ambienti finanziari di tutto il mondo in virtù di una carriera lunga e di successo. Volpi infatti è stato recentemente  amministratore delegato di Permira Associati SpA(società finanziaria britannica specializzata nei settori di private equity e hedge funds), e si è formato fra gli anni ‘80 e ‘90 fra Sefimeta-Gruppo Montedison e San Paolo Finance, la merchant bank del Gruppo San Paolo.

Chi lo conosce bene lo descrive come un manager dalla grande abilità imprenditoriale e di grande occhio negli investimenti. Inoltre, sebbene indossi i panni del top manager, chi lo conosce parla inoltre di un uomo affabile. Insomma se si ha il suo numero di telefono e gli si invia un sms, le probabilità di risposta non sono poche.

Nel campo finanziario il manager ha riscosso il successo maggiore come responsabile italiano del fondo Permira, un fondo del cosiddetto private equity, un comparto finanziario che prevede, in primo luogo, l’investimento in società non quotate, il risanamento di queste, oppure la loro espansione in virtù del denaro fresco immesso dai fondi stessi. Dopo qualche anno in cui i manager del fondo hanno fatto crescere queste società, i fondi escono dalle aziende in cui hanno investito o quotandole in borsa o vendendole a un altro compratore. La scelta tra queste due opzioni (dual track) semplicemente è legata al fatto di qual è l’opzione migliore in termini di guadagno. In questo senso Volpi vanta numerosi successi nella sua carriera. Tra queste spicca la cessione della maison Valentino per 720 milioni di euro ai reali del Qatar realizzata nel 2012