Il Real Madrid ha cercato di acquistare Robert Lewandowski per 81.000.000 di euro, secondo il quotidiano tedesco ‘Der Spiegel’. Tuttavia è stato poi il Bayern Monaco a strappare alla fine la firma del tanto ricercato attaccante del Borussia Dortmund.
Il documento sostiene che Florentino Pérez avrebbe assegnato all’avvocato britannico Colin Pomford il compito di contattare il bomber polacco, dopo aver segnato quattro gol contro il Real nelle semifinali di Champions League 2013.
Pomford è un esperto in questo tipo di affari e ha offerto all’attaccante un contratto di sei anni in-demand con uno stipendio di 9.500.000, più un ingaggio da 10 milioni, mentre gli intermediari avrebbero preso 14.000.000 di euro.

Lewandowsky

L’ “offerta immorale”

Lewandowski avrebbe dovuto firmare una sorta di pre-contratto, che avrebbe mantenuto i bavaresi fuori della contesa, ma il presidente del Bayern Uli Hoeness è intervenuto, avendo scoperto l’affare, e ha avvisato il Dortmund dell’ “offerta immorale” fatta da Florentino Perez. A Lewandowski non era stato permesso di firmare un contratto prima del 1 gennaio  e il super bomber alla fine ha firmato un accordo con i campioni della Bundesliga e della Champions League, che è stato reso pubblico nella giornata di sabato.
L’accordo è stato uno dei processi di negoziazione più lunghi nella storia della Bundesliga. Il Bayern Monaco ha annunciato che Lewandowski firmerà in estate un contratto quinquennale.

Florentino Perez, presidente del Real Madrid

Il contratto del bomber e la telenovela estiva

5 milioni l’anno più bonus legati alle prestazioni nelle principali competizioni a cui parteciperanno i bavaresi. Il triplo di ciò che guadagnava a Dortmund, 1.7 milioni, e soprattutto a Monaco ci andrà da svincolato e non per 30 milioni di euro come previsto in estate. E sì e pensare che l’attaccante ex giallonero poteva trasferirsi insieme al compagno Goetze già nella passata sessione di mercato per la roboante cifra di 30 milioni di euro, ma  sia il presidente Rauball che il direttore sportivo Zorc si ritennero soddifatti di aver ceduto il centrocampista per 37 milioni di euro. Una vera e propria beffa.

borsa di Francoforte

Valutazione del giocatore e presenza in borsa delle società

L’attaccante vice campione d’Europa è passato nelle fila del Borussia Dortmund nella stagione 2010 – 2011 per la cifra di 4 milioni di euro, record in patria per il Lech Poznan. In tre stagioni con la maglia del Dortmund ha infilato 65 volte la porta in 115 gare mettendo in bacheca 2 campionati nazionali (2010/2011 – 2011/2012), 1 coppa di Germania e 1 una supercoppa di Germania.

Il Borussia a differenza del Bayern Monaco è quotato in Borsa e, dopo la vittoria contro il Napoli di novembre che ne ha garantito il passaggio alla fase ad eliminazione diretta della Champions League, il titolo ha avuto un buon scossone, registrando un +3%. Alla chiusura di venerdì eravamo a 3,724 (+1,53%) e chissà come risponderà il mercato a questa “mazzata” del mercato-calcio messa in scena dal buon Lewa.