L’UEFA ha intenzione di punire sei squadre che hanno giocato in Europa League questa stagione per non aver pagato debiti in scadenza verso i dipendenti o verso il fisco.

L’organismo di controllo dell’Uefa sulle norme finanziarie, presieduto da Jean-Luc Dehaene , ha infatti messo nel mirino lo Skonto Riga (Lettonia ), lo Slask Wroclaw ( Polonia ) , il Vitoria Guimaraes ( Portogallo), il Pandurii Targu Jiu ( Romania- recente avversario della Fiorentina) , il Petrolul Ploiesti ( Romania ) e il Metalurg Donetsk ( Ucraina ). Le sanzioni possono prevedere multe pecuniarie o, nei casi più gravi, la sospensione dalle future competizioni europee.

L’organismo di controllo dell’Uefa da settembre aveva monitorato 31 club  per varie omissioni finanziarie tra cui il ritardo nei pagamenti degli stipendi o delle  imposte di trasferimento, ma nel caso di 25 club le pratiche sono state chiuse dopo che l’organismo si è accertato che la posizione di queste squadre è stata regolata  alla scadenza del 30 settembre. Nel caso invece dei 6 club menzionati l’inchiesta è andata avanti arriverà a una sentenza che dovrebbe essere emessa entro la fine dell’anno .

Bisogna ricordare che il giro di vite del’Uefa sulle posizioni finanziarie dei vari club e l’introduzione delle norme sul Financial Fair Play hanno già avuto un impatto non trascurabile sul calcio europeo. Basti pensare che il totale dei debiti non pagati  dai club verso i dipendenti e le autorità erariali sono calati da  57 milioni di euro nel giugno 2011 a 9 milioni nel giugno di quest’anno

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here