”E’ stato un incontro molto cordiale e positivo, in cui abbiamo avuto anche il tempo di fare qualche battuta, visto che a Milano ci sono due squadre di calcio”. Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia, e noto tifoso milanista, Roberto Maroni al termine dell’incontro con il neo presidente dell’ Inter Erick Thohir nella sede della regione.

Maroni ha spiegato che durante l’incontro si è discusso “di molte cose fra le quali anche la nostra volontà di realizzare un importante impianto sportivo sull’area Expò una volta finita l’Esposizione universale del 2015″. Thohir, ha spiegato Maroni, ” si è detto interessato. Non ha detto sì, ma nemmeno no. E questa era la cosa importante. Del resto, le strutture si inizieranno a costruire solo nella fase dopo-Expo, nel 2016. Ma è  confortante sapere che questa è  una prospettiva che l’Inter non esclude. Si tratta di una manifestazione di interesse che ho apprezzato e che valuteremo nei prossimi mesi”.

Nel colloquio fra il presidente della Regione e l’imprenditore di Giacarta non si è parlato solo di calcio. ”Abbiamo discusso anche dei rapporti fra Lombardia, Italia e Indonesia – ha fatto sapere Maroni – e ho avuto modo di spiegargli quello che stiamo facendo per attrarre investimenti esteri sul nostro territorio”.

Soddisfatto dell’incontro anche l’assessore allo Sport e Politiche per i giovani Antonio Rossi. “E’ stato davvero un incontro molto piacevole – ha commentato – nel cui ambito si sono affrontati tanti temi. Thohir ha detto di voler approfondire il piano e che ne riparleremo quando tornerà in Italia. Adesso la sua priorità è studiare la situazione dell’Inter, ma nei progetti futuri c’è anche quello di costruire un nuovo stadio, quindi prenderà in considerazione l’opportunità che gli abbiamo offerto”.

PrecedenteStabilità, 45 milioni in più per gli stadi.
Via libera a negozi e palazzi
SuccessivoLa Fondazione Milan compie 10 anni
Galliani: nessun derby con l’Inter per lo stadio