L'Etihad Stadium di Manchester
L’Etihad Stadium di Manchester

Il Manchester City accelera sulla ristrutturazione dello stadio. Nei giorni scorsi il club controllato dallo sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan ha annunciato l’intenzione di espandere la capacità dell’Etihad Stadium dagli attuali 48.000 posti fino a 61.000, aggiungendo un terzo livello alle due tribune dietro le porte (South Stand e North Stand).

Il progetto del valore di 50 milioni di euro è ancora oggetto di discussioni con le autorità amministrative, ma i vertici del City stanno facendo pressione per ottenere a breve le necessarie autorizzazioni.

Nel giro di pochi giorni dovrebbe essere inoltrata la domanda per procedere all’ampliamento della tribuna sud (South Stand) in modo tale da far partire i lavori già il prossimo gennaio. Questo, secondo quanto fatto sapere dal club, non dovrebbe comportare disagi per coloro che hanno acquistato l’abbonamento in quel settore per le partite casalinghe degli uomini di Pellegrini.

Una volta completati i lavori e la capacità dell’Etihad Stadium sarà portata fino a 61.000 spettatori, l’impianto del City sarà il secondo più grande della Premier League dietro all’Old Trafford degli acerrimi rivali del Manchester United, che può ospitare oltre 75 mila spettatori. Il nuovo Etihad avrà una capacità di accoglienza superiore anche all’Emirates Stadium dell’Arsenal (60.361 spettatori).

Che la proprietà araba dei citizen è intenzionata a fare sul serio, nonostante non siano ancora giunte tutte le autorizzazioni, lo dimostra il fatto che è già stata aperta una lista d’attesa, dove i tifosi che intenderanno abbonarsi alla nuova tribuna sud per la prossima stagione possono già ora registrarsi. Il prezzo dell’abbonamento partirà da un minomo di 299 sterline (353 euro).

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here