SHARE
fatturato squadre italiane classifica europea deloitte money league
Umerto Gandini e Mauro Baldissoni, ad e dg della Roma Foto Andrea Staccioli / Insidefoto

“Stiamo accelerando”. Mauro Baldissoni, direttore generale della Roma, risponde così ai cronisti che, al termine di un incontro in Campidoglio con Virginia Raggi, gli chiedevano a che punto fosse l’avanzamento del progetto-Stadio. La riunione, ha assicurato il manager giallorosso, “è andata bene” anche perché è stata l’occasione per mettere “un po’ il piede sull’acceleratore per cercare di definire i miglioramenti al progetto richiesti dall’amministrazione, nei tempi stretti della Conferenza dei servizi che intendiamo tutti rispettare”, ha aggiunto il dg.

A chi gli chiede se da parte di Raggi&co siano arrivate richieste di modifica, Baldissoni risponde dicendo che “questo fa parte di una valutazione complessiva che stiamo portando avanti da un po’ di tempo assieme al Comune, nel rispetto dell’equilibrio economico-finanziario e dei tempi della Conferenza dei servizi per vedere cosa si può migliorare”.

Ma cosa potrebbe cambiare rispetto al progetto originario? Secondo quanto filtra da ambienti di stampa romani, tra la società e il comune si cerca un’intesa sull’entità delle cubature da limare. L’ipotesi, secondo indiscrezioni, resta quella di un 20% di cubature in meno su tutto il piano dell’impianto di Tor di Valle.

A farne le spese potrebbero essere due delle tre torri inserite nel progetto che dovrebbero essere ridotte alle dimensioni di due palazzi. Inoltre, sembra sfumato definitivamente l’allungamento della Metro B a favore del potenziamento della Roma Lido e sarebbe in bilico anche la costruzione del ponte disegnato inizialmente.

“Oggi in Campidoglio con l’As Roma. I tecnici sono al lavoro per migliorare il progetto stadio nel rispetto dei tempi”, ha scritto su Twitter il primo cittadino di Roma, Raggi. Con l’assessore Berdini assente per motivi istituzionali, una sponda al sindaco è arrivata dall’assessore al Bilancio Andrea Mazzillo che chiacchierando con Radio Radio ha definito l’amministrazione comunale “vicina a tutti i progetti, che da una parte rispettano la legge e dall’altra il territorio e costruiscono occupazione per tutti. Sicuramente – quella del nuovo stadio della Roma ndr – è un’iniziativa che porta gli sportivi a vivere in maniera sana e serena la propria passione calcistica“.

LASCIA UNA RISPOSTA: