La Covisoc boccia l’Ancona: via libera al Milan Under 23 in Serie C

Con la bocciatura del club marchigiano, si spalancano le porte del progetto seconda squadra per la società rossonera: ecco i prossimi passi.

Milan iscrizione Under 23
(Foto: Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il Milan è sempre più vicino al lancio del progetto per la seconda squadra in Serie C. Per riuscire a integrare la formazione rossonera Under 23 nell’organico della terza divisione calcistica italiana serviva l’esclusione di un altro club, che alla fine è arrivata. Stangata della Covisoc per l’Ancona – società già in dubbio al momento dell’iscrizione –, che mette la parola fine ad ogni speranza di salvezza.

Il mancato pagamento degli stipendi di marzo e aprile, elemento indispensabile da allegare alla domanda di iscrizione, non lasciava alcun margine di manovra riparativa. Un verdetto previsto dopo l’iscrizione dell’ultimo minuto, ma assolutamente inatteso al momento dei festeggiamenti per una salvezza conquista sul campo, evitando anche i playout.

La Covisoc ha spiegato che l’Ancona non può essere iscritta al campionato di Serie C, un parere (vincolante) che venerdì 14 il Consiglio Federale trasformerà in una sentenza. In teoria il club avrebbe ancora la possibilità in questi pochi giorni che separano dal baratro di presentare una memoria difensiva, ma l’acclarato accertamento del mancato pagamento rende evanescente questa possibilità.

Il Milan pronto a lanciare il progetto: Bonera allenatore, Camarda la stella

Per il Milan si aprono così le porte dell’Under 23. La Lega Pro valuterà anche con Juventus Next Gen (che si dovrebbe spostare da Alessandria a Biella) e Atalanta U23 come dividere le squadre nei tre gironi: è probabile che si vada a un sorteggio. Per la seconda squadra rossonera il club ha investito 12 milioni, inclusi i costi operativi.

L’allenatore – come ormai noto – sarà Daniele Bonera, la gestione dell’area sportiva sarà affidata al Ds Jovan Kirovski, portato nel club da Ibra, che lo aveva conosciuto a Los Angeles ai tempi del Galaxy. Già individuato l’impianto di gioco, ovvero lo stadio “Chinetti” a Solbiate Arno, a soli tre chilometri e mezzo da Milanello. Il Milan è pronto a farsi carico delle migliorie, con un impegno da oltre 700mila euro.

Per quanto riguarda la rosa, questa sarà composta da un misto tra giocatori della Primavera, coloro che non trovano spazio sufficiente in prima squadra e qualche rientro dai prestiti. L’attenzione sarà soprattutto per come verrà utilizzato Camarda: magari un po’ in Primavera e un po’ in U23. Poi si va da Zeroli a Bartesaghi, da Simic (se rimarrà) a Jimenez (che verrà trattenuto a Milanello), da Sia a Cuenca. E, ancora, occhio a chi tornerà alla base: Nasti, Devis Vasquez, Pellegrino, Lazetic, Traoré sono solo alcuni dei profili papabili.