Inter, rispuntano i sauditi: trattative avviate con Zhang per il club

Il club nerazzurro nel mirino: il potenziale acquirente rientrerebbe nella cerchia della famiglia reale di Riad.

zhang
Zhang Jindong e Steven Zhang (foto Getty Images)

L’Inter torna nel mirino di investitori sauditi. Secondo quanto riportato da diverse fonti al Corriere della Sera, Steven Zhang starebbe infatti negoziando la vendita del club, con il supporto delle banche d’affari Goldman Sachs e Raine, incaricate da tempo di gestire la situazione.

Il possibile acquirente, prosegue il quotidiano, sarebbe legato alla famiglia reale saudita e avrebbe già mostrato interesse nel calcio italiano in passato, tentando anche di avvicinarsi alla Juventus, senza successo. Non si tratterebbe, tuttavia, del fondo sovrano saudita PIF, ma di un membro della famiglia regnante Al-Saud, centrato attorno al principe ereditario Mohammed bin Salman.

I colloqui si svolgono fra Londra, Milano, Riad e Nanchino, dove Zhang si trova da mesi. Non c’è certezza sull’esito delle trattative, e fonti vicine alla proprietà suggeriscono che negli ultimi anni molte entità del Medio Oriente hanno mostrato interesse per l’Inter senza portarlo avanti.

È necessario del tempo per esaminare attentamente le capacità finanziarie e la sincerità delle intenzioni dell’interessato saudita, il quale dovrebbe almeno avvicinarsi alla valutazione di 1,2 miliardi proposta da Zhang per l’Inter. Tuttavia, il tempo è una risorsa che manca alla famiglia cinese: entro appena 37 giorni, la holding che controlla il club dovrà ripagare un prestito di 275 milioni ottenuto da Oaktree nel 2021, cifra che con gli interessi salirà a circa 380 milioni.

Nel caso in cui non riuscisse a ripagarlo, il fondo californiano acquisirebbe così la proprietà del club, anche se gli Zhang non perderebbe l’Inter a zero perché Oaktree sarebbe tenuto a riconoscerle la differenza fra il valore di mercato dell’Inter e quello del debito. Tuttavia, perderebbero l’opportunità di rimanere nel calcio italiano o di andarsene secondo i loro piani di tempo e prezzo.

Per questo motivo, gli sforzi della proprietà e dei suoi consulenti sono attualmente concentrati principalmente sul rinnovo del finanziamento in scadenza il 20 maggio. Una volta risolto questo problema, Zhang potrebbe affrontare con calma e più flessibilità la possibilità di cedere l’Inter. Attualmente, i colloqui con Oaktree sono intensi e potrebbero essere influenzati dalle trattative con i sauditi condotte da Zhang. Tuttavia, non si può escludere che il fondo californiano preferisca gestire autonomamente l’affare dell’Inter come nuovo proprietario. Nel frattempo, Zhang sta negoziando con un altro fondo per sostituire Oaktree come creditore, estendendo i termini del prestito.