Il Milan accelera sul progetto seconda squadra: obiettivo partire nella prossima stagione

Il club rossonero vuole puntare sui giovani: sul tavolo anche diverse opzioni per quanto riguarda lo stadio di casa

AC Milan v ACF Fiorentina - Serie A TIM
Francesco Camarda (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il Milan accelera per la creazione della sua squadra Under 23. Come riportato da Tuttosport, l’obiettivo è quello di far nascere la seconda squadra per iscriverla al prossimo campionato di Serie C, sulla scia di quanto già fatto da Juventus e Atalanta, per far crescere i giovani da portare anche in prima squadra.

Per evitare la dispersione dei giovani che si sono affacciati in prima squadra durante questa stagione, il Milan intende inserire l’Under 23 nel suo comparto sportivo, facendola partecipare al campionato di Serie C. Questo sarebbe il laboratorio ideale per giocatori come Francesco Camarda, il talento che compirà 16 anni tra meno di due mesi e potrà firmare il suo primo contratto da professionista, dopo aver già esordito in prima squadra nei mesi scorsi.

L’elenco dei giocatori che il Milan vorrebbe far crescere comprende nomi che sono già stati visti in azione quest’anno, come Jan-Carlo Simic, Davide Bartesaghi (vicino al prestito al Frosinone), Alex Jimenez, Kevin Zeroli, Chaka Traoré e altri giovani come Bakoune, Nsiala-Makengo, Stalmach, Sia e il già citato Camarda. La transizione sarebbe più fluida, e l’Under 23 potrebbe sostituire la Primavera a Milanello, rendendo il percorso di sviluppo più organico rispetto all’attuale situazione con l’Under 19.

La società sta valutando la possibilità di utilizzare Milanello come sede dell’Under 23, con la possibilità che la Primavera si trasferisca al “Vismara” per questioni di spazio. La decisione sarà presa nei prossimi mesi, anche in considerazione della potenziale riforma dei campionati proposta dal presidente della Figc, Gabriele Gravina. Se la riforma sarà approvata e ci sarà spazio, il Milan coglierà l’opportunità di iscrivere la sua Under 23 in Serie C. La società sta anche esaminando le opzioni per il campo di gioco, con Sesto San Giovanni, San Giuliano Milanese e Busto Arsizio nella lista degli stadi considerati.