Ceferin: «L’Arabia Saudita sta facendo lo stesso errore della Cina»

Le parole del presidente della UEFA: «Acquistare giocatori a fine carriera non è un modello che permette di sviluppare il calcio».

UEFA budget 2024 2025
Aleksander Ceferin, presidente della UEFA (Foto: FABRICE COFFRINI/AFP via Getty Images)

“Paura per i grandi colpi dei club sauditi? No, no, no. Penso che sia principalmente un errore per il calcio dell’Arabia Saudita”. Lo ha detto il presidente della UEFA Aleksander Ceferin, intervistato dall’emittente olandese NOS.

“Perché è un problema per loro? Perché dovrebbero investire nei settori giovanili, dovrebbero portare allenatori e dovrebbero sviluppare i propri giocatori. Il sistema di acquisto dei giocatori che hanno quasi concluso la loro carriera non è un modello che permette di sviluppare il calcio”, ha proseguito. “È stato fatto un errore simile in Cina quando tutti hanno portato giocatori che erano alla fine della loro carriera”.

“Ditemi un giocatore che è al suo top ed è andato a giocare in Arabia Saudita? Ma non si tratta solo di soldi. I giocatori vogliono vincere le migliori competizioni. E la massima competizione è in Europa”, ha detto il leader della UEFA.

“Non li abbiamo persi. Giocano ancora a calcio. Alla fine della loro carriera alcuni giocatori vanno da qualche parte per guadagnare qualche soldo”.