Napoli Campione d’Italia: quanto vale la vittoria dello Scudetto

Ecco quanto vale per i partenopei la conquista del terzo titolo nella storia, il primo della gestione Aurelio De Laurentiis.

Napoli quanto vale scudetto
I calciatori del Napoli (Foto: MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

Il Napoli è Campione d’Italia. La formazione guidata da Luciano Spalletti può celebrare matematicamente il titolo grazie al pareggio ottenuto sul campo dell’Udinese. I partenopei ottengono il 3° titolo della loro storia – il primo della gestione De Laurentiis – e tornano sul tetto d’Italia a 33 anni di distanza dall’ultima volta.

Ma quanto vale la vittoria dello Scudetto per il Napoli? Laurearsi Campione d’Italia ha un valore importante anche sul fronte economico, e De Laurentiis lo sa bene dall’alto di una gestione virtuosa del club che porta avanti dal suo arrivo in società. In particolare, a spingere i ricavi sono la partecipazione alla prossima Supercoppa italiana (che dalla prossima edizione comprende anche la seconda classificata, grazie al nuovo format Final Four) e due voci legate ai diritti tv:

  • quelli della Serie A della stagione in corso;
  • quelli per la partecipazione alla prossima edizione della Champions League.

Napoli quanto vale Scudetto? I diritti tv della Serie A

La ripartizione dei proventi da diritti tv viene effettuata sulla base di criteri precisi imposti dalla Legge Melandri (revisionata poi dalla riforma Lotti) e che prevede una distribuzione delle risorse provenienti dalla commercializzazione delle partite come segue:

  • 50% in parti uguali;
  • 30% in base ai risultati sportivi (di cui il 12% basato sul piazzamento e il 3% sui punti della stagione in corso, il 10% sulla base dei risultati conseguiti negli ultimi cinque campionati e il 5% sulla base della graduatoria formata tenendo conto dei risultati sportivi conseguiti a livello nazionale e internazionale dalla Stagione Sportiva 1946/47 alla sesta antecedente a quella di riferimento);
  • 20% in base al bacino d’utenza (di cui 8% in base alla audience televisiva certificata Auditel e 12% in base agli spettatori paganti).

Nel complesso, il 12% delle risorse finali viene distribuito tra i club in base alla posizione in classifica. Secondo quanto appreso da Calcio e Finanza, per la stagione 2022/23 questa cifra ammonta a poco più di 122 milioni di euro. Il dato non è fisso, ma può variare anche sulla base di nuovi contratti per i diritti internazionali che vengono siglati in stagioni differenti.

Dunque, sulla base dei dati a disposizione, si può stimare che la prima posizione in classifica garantirà 19 milioni di euro, mentre per l’ultimo posto è previsto un minimo di 400mila euro. Considerando la sola parte di ricavi da distribuire sulla base della classifica di questa stagione, il Napoli primatista incasserà quindi 19 milioni di euro, cifra in crescita rispetto ai 17,6 milioni incassati dal Milan lo scorso anno.

Napoli quanto vale la vittoria dello Scudetto? I diritti tv della Champions League

I club italiani si suddividono 34,2 milioni di euro dalla partecipazione alla Champions League nel ciclo 2021-2024 (la cifra è indicata dalla UEFA nella distribuzione ufficiale dei premi per la stagione 2021/22) per quanto riguarda il market pool, ovverosia la quota di diritti tv che la UEFA “assegna” a ciascun Paese sulla base del valore del suo mercato televisivo.

La prima metà del market pool viene suddivisa in base alla classifica nel campionato della stagione precedente alla nuova edizione della Champions League, mentre la seconda metà in base al numero di partite giocate dalla singola squadra nella massima competizione europea per club della stagione rispetto al totale delle partite giocate dalle squadre della stessa nazione (dato che sarà quindi disponibile nel 2023/24).

Per quanto riguarda la prima parte (17,1 milioni di euro), quindi, il market pool viene così suddiviso: il 40% al primo in classifica, dunque oltre 6,8 milioni di euro – la cifra incassata dal club partenopeo –, il 30% al secondo in graduatoria, il 20% al terzo e il 10% al quarto. La suddivisione degli altri 17,1 milioni sarà nota solamente al termine della Champions 2023/24.

Napoli quanto vale la vittoria dello Scudetto? La Supercoppa italiana

Infine, l’ultimo aspetto da considerare è la partecipazione alla prossima della Supercoppa italiana. Va comunque considerato che a partire dalla prossima edizione del torneo è prevista l’introduzione del format Final Four, che comprende anche la seconda classificata in Serie A. I criteri per la distribuzione dei premi non sono ancora stati definiti, ma l’accordo tra la Lega e l’Arabia Saudita vale 23 milioni di euro a edizione.

Napoli quanto vale la vittoria dello Scudetto? Cifre complessive

Complessivamente, quindi, la vittoria dello Scudetto vale poco meno di 26 milioni di euro per il Napoli tra diritti tv della Serie A e della Champions League. Cifra a cui andrà sommato il premio per la partecipazione alla Final Four della Supercoppa italiana.