Caso plusvalenze, fascicoli anche a Udine e Bologna

Anche a Bologna c’è un fascicolo sulla vicenda plusvalenze. La procura del capoluogo emiliano, infatti, si è mossa a seguito della trasmissione degli atti dell’inchiesta torinese sulle plusvalenze alla Juventus,…

Plusvalenze Udinese Bologna
(Foto: Alessandro Sabattini/Getty Images)

Anche a Bologna c’è un fascicolo sulla vicenda plusvalenze. La procura del capoluogo emiliano, infatti, si è mossa a seguito della trasmissione degli atti dell’inchiesta torinese sulle plusvalenze alla Juventus, così come avvenuto per competenza in altre procure italiane.

L’inchiesta riguarderebbe l’operazione con cui il club di proprietà del canadese Joey Saputo ha prelevato Riccardo Orsolini dalla Juventus per 15 milioni di euro dopo che il giocatore aveva trascorso un anno e mezzo in prestito ai rossoblù.

Non solo, l’inchiesta è arrivata anche a Udine. «Abbiamo ricevuto gli atti da Torino e al momento stiamo facendo le dovute valutazioni nel massimo riserbo», ha reso noto all’ANSA il procuratore di Udine Massimo Lia. «Ci riserviamo di fare qualsiasi altra comunicazione a tempo debito», si è limitato ad aggiungere.

Nel mirino della Procura di Torino c’era l’operazione che ha portato il centrocampista Rolando Mandragora dalla Juventus all’Udinese con un diritto di riacquisto. In quello stesso affare si vuole chiarire la cessione del centrocampista friulano Mattia Compagnon alla Juventus Under 23.