(Photo by MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

Il prossimo 4 maggio, quando ricorrerà il 74° anniversario della tragedia di Superga, sarà intitolato a Valentino Mazzola, storico capitano granata di quegli anni deceduto nell’incidente aereo, il parco all’interno di piazza Galimberti. Secondo quanto riporta il Corriere-Torino, alla cerimonia sarà presente tutto il Torino, giocatori, staff tecnico e società.

Il tutto dovrebbe avvenire intorno a mezzogiorno, dopo la consueta commemorazione al Cimitero Monumentale e prima della Messa di suffragio a Superga.

L’iter è partito nel 2019 quando la Commissione Toponomastica votò, all’unanimità, favorevolmente il 14 maggio 2019 un luogo, poi individuato nel parco di piazza Galimberti, in ricordo di Valentino Mazzola. La pandemia ha rallentato i tempi, ma il momento che Torino abbia il suo luogo in ricordo della bandiera granata.

«L’ipotesi di puntare su una delle vie intorno al Fila fu scartata per non creare disagi ai residenti – ricorda Davide Ricca, ex presidente della Circoscrizione 8, tra i principali promotori dell’iniziativa -. La scelta ricadde sul parco all’interno di piazza Galimberti perché era ancora senza nome ed è collegato al Filadelfia da via Taggia, che è dritta e senza palazzi a ostruire la visuale verso il Filadelfia. Proprio in quella direzione sarà rivolta la lapide commemorativa. Da tifoso granata mi emoziono all’idea di aver fatto qualcosa che rimarrà negli anni».

Esprime soddisfazione anche Roberto Finardi, l’allora assessore allo Sport che seguì la vicenda. «Si tratta di un atto doveroso e giusto. Non riguarda solo la squadra ma la città; il Grande Torino è un patrimonio di Torino e dell’Italia. Dovrà essere un momento di festa, di gioia, di ricordo».

Sempre in piazza Galimberti, lo stesso giorno verrà poi dedicata l’area giochi del parco a Lorenzo Greco, lo studente morto a 12 anni per un arresto cardiaco il 3 febbraio 2014.

TUTTA LA SERIE A TIM, LA UEFA EUROPALEAGUE, LA SERIE BKT E MOLTO ALTRO SPORT. RIATTIVA DAZN, SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

PrecedenteTormentone San Siro: il Comune chiede di aggiornare il progetto
SuccessivoL’NBA punta sempre più sull’estero: stasera Bulls-Pistons a Parigi