Serie A diritti tv offerte
(Foto: Andrea Staccioli / Insidefoto)

La partita per i diritti tv del futuro sta per iniziare ufficialmente, con la Lega Serie A intenzionata a lanciare il bando per il ciclo 2024-2027 (anche se rimane l’ipotesi di un arco temporale maggiore, di cinque anni). Nel frattempo, emergono le prime indiscrezioni sui broadcaster potenzialmente interessati a sbarcare sul mercato italiano.

Detto di DAZN – intenzionata a confermare la propria presenza – e di Sky, che finora ha comunque dimostrato di poter sopravvivere anche con meno calcio, il massimo campionato italiano starebbe guardando anche ad alcuni dei maggiori gruppi statunitensi.

Come riportato da Tuttosport, al centro dei sondaggi (nei prossimi giorni sono previsti contatti con alcuni manager) dovrebbero esserci in particolare Paramount, che ha acquistato i diritti tv della Champions per il mercato USA e che tramite la Cbs è già partner della Serie A in America.

Possibili anche dialoghi con Disney, che è proprietaria del canale sportivo ESPN. Lo scopo non è solamente quello di migliorare i ricavi sportivi sul fronte estero, ma creare un ponte per i diritti tv domestici, considerando che Paramount è sbarcata in Italia in estate con la sua piattaforma streaming, mentre Disney è già presente da tempo.

SCENDI IN CAMPO CON SKY: L’INTRATTENIMENTO DI SKY TV E IL CALCIO DI SKY TI ASPETTANO A SOLI 14,90 AL MESE PER 18 MESI. CLICCA QUI E SCOPRI DI PIU’

PrecedenteBarça, spuntano chat di ex dirigenti con insulti a Messi
SuccessivoIl VAR sbarca nei playoff della Conference League