Truffa milionaria, la Consob vieta UEFA Football in Italia

Attraverso una delibera pubblicata nella giornata di ieri, la Consob (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa) ha vietato «l’offerta al pubblico residente in Italia avente ad oggetto “Piani…

Consob vieta UEFA Football
(Foto: Stu Forster/Getty Images)

Attraverso una delibera pubblicata nella giornata di ieri, la Consob (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa) ha vietato «l’offerta al pubblico residente in Italia avente ad oggetto “Piani di investimento” denominati “UEFA Football Hedge Fund” posta in essere dalla così denominata Uefa Football Fund Ltd». La delibera segue la decisione di sospendere in via cautelare l’offerta nel mese di ottobre del 2022.

Ma cos’è UEFA Football? E’ doveroso premettere che non si tratta di nulla che abbia a che vedere con il noto organo di governo del calcio europeo, ma di un sito di scommesse sullo sport che cercava di promettere facili guadagni ai suoi utenti, con interessi sicuri. Il 2,5% di quanto investito, tutti i giorni, come se si trattasse di uno stipendio fisso.

Per mesi – prima della sospensione cautelare di ottobre 2022 – UEFA Football riuscì ad attrarre migliaia di persone. Poi la chiusura del sito da parte della Consob, con il sospetto che si trattasse di un enorme schema Ponzi in grado di far sparire milioni di euro, truffando circa cinquantamila persone. Lo schema è semplice: chi guadagna lo fa investendo fondi in società che promettono buone cedole; gli investimenti non vengono mai fatti ma agli investitori vengono date cedole dai soldi che loro stessi investono; si convincono che il gioco funziona, invitano altri a provarci; lo schema si allarga, la piramide pure, fino a quando il gioco non è più sostenibile e crolla.

Come emerge dalla delibera Consob, il divieto è legato al fatto che mentre «l’attività posta in essere dalla così denominata UEFA Football Fund Ltd presentava le caratteristiche di un’offerta al pubblico di prodotti finanziari», la stessa non aveva mai presentato il prospetto informativo obbligatorio per legge. Inoltre, era evidente che l’offerta fosse rivolta anche all’Italia, dal momento in cui la stessa veniva presentata in lingua italiana.

Dalla vera UEFA, “UEFA Football” ha preso in ogni caso solamente il nome. In realtà si trattava di un fondo speculativo calcistico. Una piattaforma legata a un fondo che consentiva di comprare e vendere le quote delle scommesse, un po’ come si fa per le azioni o per le criptovalute. Da questi investimenti – che avvenivano tramite un’app – la società prometteva profitti certi. Un’attività irregolare che porta la Consob a sospenderne il sito.

(Il sito di UEFA Football, ora irraggiungibile)

In tutto questo, però, i soldi degli investitori sono spariti e i malcapitati a un certo punto non sono più riusciti a ritirare i loro compensi, che viaggiano in criptovalute di blockchain in blockchain. «Speravamo che questo messaggio non lo dovessimo scrivere mai. Ma vogliamo essere sinceri con voi. UEFA Football non riuscirà ad andare avanti», scriveva la società in un messaggio comparso sul suo canale Telegram. Una conferma che – con la delibera della Consob – è definitiva più che mai.