Serie A bando radio ufficiale
Lega Serie A (foto calcioefinanza.it)

La Lega Serie A ha pubblicato l’invito «a manifestare interesse per la realizzazione del Canale Radio della Lega Nazionale Professionisti Serie A per le stagioni sportive 2022/2023, 2023/2024, 2024/2025». Si tratta di un nuovo progetto discusso nei mesi passati in assemblea, che prenderà vita già a partire da questa stagione.

Il canale in questione, con fruizione su Radio DAB, Web-Radio, Web-TV, App, sito web ufficiale della Lega Serie A ed eventualmente in radiovisione tramite ritrasmissione su piattaforma DTT “Digital Terrestrial Television” e/o DTH “Direct to Home” comprende:

  1. Programmazione giornaliera per ogni giorno della settimana (24/7) focalizzata sulle Competizioni;
  2. Contenuti Live, repliche e podcast ogni giorno della settimana dalle ore 7:00 alle ore 24:00;
  3. Trasmissione di Repliche e podcast ogni giorno della settimana dalle ore 24:00 alle ore 7:00;
  4. Realizzazione di trasmissioni dedicate alle varie Competizioni;
  5. Realizzazione di speciali dedicati agli Eventi della Lega Serie A;
  6. Trasmissione di notiziari;
  7. Realizzazione di podcast dedicati ai protagonisti della Serie A;
  8. Approfondimenti sulle attività della Lega Serie A;
  9. Trasmissione Immagini Salienti e Immagini Correlate delle Competizioni secondo gli embarghi stabiliti per i Canali Digitali Ufficiali di Lega nei relativi Inviti a presentare Offerte per le Competizioni e nel rispetto del Decreto e del Diritto di Archivio, salvo eventuali ritrasmissioni su piattaforme DTT “Digital Terrestrial Television” e/o DTH “Direct to Home” per le quali verranno applicati embarghi differenti che saranno comunicati nel caso specifico.

La procedura per l’assegnazione dei diritti a realizzare il canale di lega si divide in tre fasi. La è costituita dalla pubblicazione dell’invito a presentare Manifestazioni di Interesse di natura non vincolante. I soggetti interessati potranno manifestarsi a partire dalle ore 10:00 del 30 dicembre 2022 ed entro e non oltre le ore 10.00 del 31 gennaio 2023.

La seconda fase della Procedura prenderà avvio nel solo caso che la Lega Service, su indicazione della Lega Serie A, abbia ritenuto meritevole di approfondimento almeno una delle Manifestazioni di Interesse ricevute. La Lega Service richiederà quindi agli Interessati che abbiano inviato una Manifestazione di Interesse positivamente considerata di presentare offerte vincolanti.

La terza fase della Procedura prenderà avvio nel solo caso che la Lega Service, anche sulla base delle indicazioni della Lega Serie A, abbia positivamente valutato almeno una delle Proposte ricevute e consisterà in una negoziazione privata tra la Lega Service e uno o più degli Offerenti. «La Lega Service, anche sulla base delle indicazioni della Lega Serie A, valuterà in piena autonomia le condizioni contrattuali determinatesi in esito della negoziazione privata senza che sussista a suo carico alcun obbligo a concludere e sottoscrivere il contratto per la realizzazione del Canale», si legge nel documento.

Sul fronte economico, il soggetto eventualmente selezionato per lo svolgimento dell’incarico si impegna a farsi carico di tutti i costi, spese e oneri, diretti e indiretti, inclusi i costi a titolo di struttura organizzativa interna per la fornitura dei Servizi e che non potranno in nessun caso superare per ciascuna Stagione Sportiva della Durata una soglia massima che dovrà essere indicata quale elemento essenziale della Manifestazione di Interesse e dell’eventuale successiva Proposta.

Il Soggetto eventualmente selezionato all’esito della procedura fornirà a Lega, per ciascuna Stagione Sportiva, un consuntivo dei costi sostenuti in relazione al quale Lega potrà richiedere chiarimenti. Lega Service si impegna a garantire contratti di sponsorizzazione relativi a contenuti speciali e/o branded content con partner e sponsor ufficiali di Lega Serie A e delle Competizioni «per un importo di massimo di Euro 700.000,00 (settecentomila/00) per Stagione Sportiva, da calcolarsi, per la prima Stagione Sportiva, in quota parte in ragione dell’effettiva durata».

Per quanto riguarda infine la durata della collaborazione, questa partirà con la data di eventuale accettazione della Proposta da parte di Lega Service e si concluderà il 30 giugno 2025, ma la Lega Service avrà il diritto di individuare modalità e condizioni economiche di rinnovo per le Stagioni Sportive 2025/2026 e 2026/2027, sulla base del raggiungimento di obiettivi minimi di ricavi che verranno stabiliti in seguito.

SCOPRI L’OFFERTA SKYGLASS A 11,90 EURO AL MESE E ANTICIPO DI SOLO 1 EURO. SKYGLASS, MOLTO PIU’ DI UNA TV

PrecedenteSabatini contro la Juve: «Mi sento defraudato di uno Scudetto»
SuccessivoSerie A, entro oggi le prime tre rate delle tasse sospese