chi è Fioranna Negri
L'Allianz Stadium, casa della Juventus (foto Insidefoto.com)

Il titolo della Juventus continua la sua risalita in Borsa, non influenzato dalla richiesta di riapertura dell’indagine da parte della Procura FIGC sul caso plusvalenze. A Piazza Affari infatti le azioni della società bianconera hanno chiuso in crescita del 4,86% a 0,3148 euro per azione, sulla spinta ancora delle ipotesi di delisting che aleggiano sulla Juventus nelle ultime settimane.

La capitalizzazione di Borsa è risalita così fino a sfiorare quota 800 milioni di euro (795 milioni alla chiusura delle contrattazioni nella giornata odierna), con alti scambi anche sul titolo considerando i volumi a 13,7 milioni su una media negli ultimi tre mesi di 7,9 milioni di pezzi scambiati ogni giorno.

Le ipotesi di delisting, emerse nei giorni scorsi, comporterebbero per Exor (holding degli Agnelli-Elkann e azionista di maggioranza del club bianconero) un esborso che, secondo gli analisti, potrebbe aggirarsi tra i 250 e i 300 milioni di euro.

A livello generale, il dato sull’inflazione americana di novembre, scesa rispetto a ottobre ma meno delle attese, non scuote le Borse europee, che terminano contrastate l’ultima seduta prima della pausa natalizia, in una giornata con scambi limitati a causa del clima festivo. Sul finale i listini hanno cercato nell’andamento migliore delle attese della fiducia dei consumatori Usa lo spunto per allungare il passo, chiudendo in progresso, comunque contenuto.

Il Ftse Mib di Piazza Affari ha così chiuso a +0,27%. Tra i principali titoli milanesi, Leonardo (+2,05%) ha approfittato del nuovo contratto ottenuto in Canada. Bene anche Iveco (+1,98%), Tim (+2,39%) e Tenaris (+1,78%), mentre hanno perso quota Ferrari (-0,75%) e Stmicroelectronics (-0,78%). Sotto i riflettori Banco Bpm (+0,18%), che ha siglato la nuova partnership nella bancassicurazione Danni con il Credit Agricole. S

Tra gli altri listini, la Borsa di Londra ha chiuso, in anticipo rispetto alle altre in attesa delle festività natalizie, con un aumento dello 0,05%, mentre Parigi ha perso lo 0,2% e Francoforte ha guadagnato uno speculare 0,2%. In aumento dello 0,1% Amsterdam, piatta Madrid.

SCOPRI L’OFFERTA SKYGLASS A 11,90 EURO AL MESE E ANTICIPO DI SOLO 1 EURO. SKYGLASS, MOLTO PIU’ DI UNA TV

PrecedenteFootball Affairs: il calcio italiano tra la nuova era Juve e il trionfo di Lotito sulle tasse
Successivo[FOOTBALL AFFAIRS] Juve, nuovo corso al via. E Lotito prende sempre più piede in Lega