Searchlight offerta Serie A
(Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Il fondo Searchlight è al lavoro per portare avanti l’operazione “Brunelleschi”. Questo – scrive MF-Milano Finanza nella sua edizione odierna – è il nome in codice della trattativa che poggia su due solidi pilastri finanziari, con l’obiettivo di portare a un ingresso della società in Serie A, il massimo campionato calcistico italiano.

Il primo è un investimento diretto fino a 2 miliardi nella nuova Media Company «in cambio di una partecipazione proporzionale ai risultati finanziari della Lega, in linea con gli standard di mercato» nonché a fronte di non meglio precisati poteri di governance. Le risorse fresche andrebbero a sostenere la costruzione di stadi di proprietà, lo sviluppo delle competenze commerciali e altre iniziative volte a ridurre il divario economico con gli altri campionati.

Il secondo pilastro consiste in una garanzia da 2,7 miliardi sui ricavi futuri della Serie A: per il triennio 2024-2027 Searchlight assicurerebbe ai club un incasso minimo in linea con gli attuali introiti annuali dai diritti tv domestici (910 milioni di euro). Questa polizza scatterebbe però solo a condizione che la Serie A decida di lanciare il canale di Lega, possibilità disciplinata dalle nuove linee-guida per la vendita delle immagini e attivabile qualora le offerte delle emittenti non siano considerate adeguate dai club (come accadde con il ciclo 2021-2024).

Secondo Searchlight, attualmente c’è incertezza sia verso i partner attuali – DAZN e Sky, seppur per motivi diversi – ma anche nei confronti di altre società che potrebbero investire sul mercato italiano (come Apple e Amazon), che finora hanno preferito puntare su poche partite di alto livello e non su intere competizioni.

Il rischio, secondo il fondo, è che il divario tra la Serie A e i migliori tornei si ampli. Da qui la necessità di trovare un partner finanziario che consenta di investire sulle infrastrutture, accompagni la fase di startup del canale e altri sviluppi. Il fondo mette a disposizione dei club l’esperienza di tre manager: l’ex YouTube Stephen Nuttall, i due ex Sky Davide Tesoro-Tess e Luca Sanfilippo.

SKY TV E NETFLIX + SKY CINEMA A SOLI 19,90 EURO AL MESE PER 18 MESI. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA SPECIAL WEEK.

PrecedenteSamp, un membro del CdA: «40 mln subito o club fallisce»
SuccessivoSan Siro, Pillon: «Nulla è deciso: club aperti a rivedere piani»