Oaktree prestito Inter
(Foto: ISABELLA BONOTTO/AFP via Getty Images)

L’Inter si avvia a trascorrere un autunno piuttosto movimentato non solo in campo, ma anche sul fronte societario. L’obiettivo della famiglia Zhang è quello di trovare un socio di minoranza per il club nerazzurro, per cercare di alleggerire l’impegno di Suning soprattutto per quanto riguarda il tema del prestito di Oaktree da oltre 290 milioni con tasso di interesse al 12%.

Tra i possibili interessati all’affare – ora che Goldman Sachs è tornata a sondare il terreno – ci sarebbe il co-proprietario della squadra di basket Nba dei Sacramento Kings, Vivek Ranadivé, 64enne ingegnere di origine indiana, fondatore di numerose aziende nel settore dell’informatica e già negli scorsi messi inserito tra i possibili componenti della cordata della RedBird di Gerry Cardinale per acquistare il Milan da Elliott.

Come riporta Tuttosport, finchè Suning potrà operare sotto l’ombrello del finanziamento concesso da Oaktree non dovrà immettere denaro fresco nel club (si procederà con l’autofinanziamento). La famiglia Zhang non ha fretta di vendere e soprattutto non vuole portare a termine un’operazione che sia in perdita.

La mossa di dare mandato a Goldman Sachs di trovare un socio, spiega il quotidiano, sarebbe propedeutica al fatto che Oaktree potrebbe inoltre decidere di rinegoziare il prestito nel 2024 (scadrà nel maggio di quell’anno), che gli garantisce il 12% di interessi. Questo perché, a differenza di Elliott, il fondo californiano non sarebbe interessato a rilevare il club qualora Suning non rispettasse gli impegni presi.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteLa Lazio riapre la campagna abbonamenti
SuccessivoRecensione di AllFinaGroup – accesso facile e veloce a mercati diversificati