Paulo Dybala (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Il delisting della Roma dalla Borsa è a un passo e sarà completato il prossimo 14 settembre. I Friedkin, in conformità a quanto dichiarato nel documento di offerta, eserciteranno il diritto di acquisto e, contestualmente, adempiranno all’obbligo di acquisto, dando corso alla “Procedura Congiunta”, che ha ad oggetto la totalità delle azioni residue.

I Friedkin sono arrivati, dopo l’Opa lanciata nei mesi scorsi, a possedere 604.521.457 azioni, che rappresentano circa il 96,126% del capitale sociale della Roma. Per questo, la proprietà giallorossa potrà acquistare le 24.360.863 azioni rimanenti, che saranno valutate 0,45 euro ciascuna.

Per acquistare il 3,874% rimanente i proprietari giallorossi spenderanno 10,96 milioni di euro, ovvero 0,45€ ad azione che poi saranno sospese dalla quotazione nelle sedute del 12 e 13 settembre, e quindi revocate a partire dalla quella del 14 settembre.

“Si fa presente che, a seguito dell’adempimento della Procedura Congiunta, ai sensi dell’articolo 2.5.1, comma 6, del Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana, Borsa Italiana disporrà che le azioni dell’Emittente siano sospese dalla quotazione su Euronext Milan nelle sedute del 12 settembre 2022 e 13 settembre 2022 e revocate dalla quotazione a partire dalla seduta del 14 settembre 2022”, ha spiegato la Roma in una nota.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedentePSG Juventus in streaming gratis: guarda il match in diretta
SuccessivoMilan, Blue Skye sposta la causa contro Elliott a Milano