Manchester United private equity
(Foto: Catherine Ivill/Getty Images)

Dopo lo scherzo di Elon Musk, che si era detto pronto a rilevare il Manchester United dalla famiglia Glazer salvo poi ritrattare, le dinamiche di investimento in uno degli storici club della Premier League inglese si fanno via via sempre più serie.

I proprietari dei Red Devils stanno valutando la possibilità di aprire a nuovi investitori, e ora – scrive Il Sole 24 Ore nella sua edizione odierna – anche le società di private equity sembrano pronte ad affollare il campo degli interessati. I Glazer potrebbero vendere una quota di minoranza della società, un primo segnale relativo al fatto che gli americani siano disposti a cedere un po’ di controllo.

Secondo fonti vicine alla trattativa, nelle ultime ore la società di Private equity Apollo Global Management Inc. ha manifestato il proprio interesse. La società è specializzata in operazioni di leveraged buyout, acquisti di titoli in sofferenza che comportano ristrutturazioni aziendali, situazioni speciali e consolidamenti del settore.

Non solo. Per lo United è spuntato anche l’interessamento da parte di Jim Ratcliffe, miliardario britannico che rimane un altro dei primi nomi in lizza. Ratcliffe aveva già provato a inserirsi per il Chelsea e ha fatto sapere che in caso di cessione dello United sarebbe pronto a presentare un’offerta.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteInter, ufficiale la partnership con Hisense
SuccessivoCollina: «Var? Si può pensare di usarlo di più»