Elliott Softbank
Il numero uno del fondo Elliott, Paul Singer (Photo by Thos Robinson/Getty Images for New York Times)

Il fondo statunitense Elliott Management ha venduto quasi tutte le sue restanti azioni in SoftBank Group Corp (holding finanziaria multinazionale giapponese), dopo aver precedentemente investito fino a 2,5 miliardi di dollari. Lo ha rivelato nella giornata di oggi il Financial Times.

Elliott – che nel mondo del calcio italiano è noto per essere il fondo proprietario del Milan – aveva già ridotto la sua partecipazione quando le azioni del conglomerato giapponese si erano apprezzate, supportate da un programma di riacquisto record. Il portafoglio di SoftBank è stato successivamente colpito da un crollo delle valutazioni in ambito tech.

Le azioni di SoftBank hanno superato i massimi nel marzo 2021, ma hanno perso quasi la metà del loro valore quando il portafoglio è scivolato. Il gruppo questo mese ha registrato una perdita di 50 miliardi di dollari nel suo braccio di investimento Vision Fund nei sei mesi fino alla fine di giugno.

Elliott aveva costruito la sua partecipazione in quella che era una delle sue posizioni di maggior rilievo in assoluto in una società, chiedendo a SoftBank di riacquistare azioni e aumentare l’indipendenza del suo consiglio di amministrazione.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteRoma, la terza maglia avrà uno stemma “doppio”
SuccessivoCasadei al Chelsea? L’impatto sui conti dell’Inter