Frenkie De Jong (Photo by Pau BARRENA / AFP) (Photo by PAU BARRENA/AFP via Getty Images)

Il Barcellona ha minacciato Frenkie De Jong di intentare una azione legale se non annullerà l’attuale contratto esistente tra il giocatore e il club. Secondo quanto riportato da The Athletic, infatti, il club blaugrana sostiene che i termini del contratto, firmato dalla precedente presidenza della società, siano di fatto illegali e possano portare ad una azione legale.

Il Barcellona sta cercando di alleggerire il proprio monte stipendi per poter rispettare il FPF della Liga e potere così iscrivere e utilizzare in campo i nuovi giocatori. Tra i giocatori in uscita c’è anche De Jong, con cui c’è in corso anche uno scontro sul differimento dello stipendio delle scorse stagioni: soldi che l’olandese rivuole interamente, tanto da rifiutare finora qualsiasi proposta (in particolare dal Manchester United) per la cessione.

Secondo quanto riportato da The Athletic, il Barcellona ha scritto a De Jong il 15 luglio affermando di aver trovato prove di azioni criminali per conto delle parti che ne hanno firmato il rinnovo il 20 ottobre 2020. Si tratta di un rinnovo di due anni fino al 2026 che avrebbe ridotto il suo stipendio per le stagioni 2020-21 e 2021-22, lasciando 18 milioni di euro da distribuire nelle quattro campagne successive.

La lettera inviata a De Jong il mese scorso informerebbe così l’olandese che il Barcellona si ritiene in grado di avviare un procedimento penale per stabilire cosa sia successo in relazione alla firma del suo contratto e accertare dove risieda la responsabilità del presunto illecito. L’obiettivo sarebbe quindi quello di rescindere l’attuale contratto, tornando alle condizioni dell’accordo firmato all’arrivo in Catalogna nel 2019 dall’Ajax.

Una situazione su cui sta tenendo gli occhi aperti anche la FIFPro, il sindacato mondiale dei calciatori. Inoltre, secondo Evgeniy Levchenko, presidente del sindacato dei giocatori olandesi, De Jong potrebbe essere vittima di estorsioni, un’idea negata dall’attuale presidente del Barcellona Joan Laporta. Il sindacato globale dei giocatori sta monitorando da vicino la situazione e i tentativi del Barcellona di cercare di far accettare al giocatore una somma notevolmente ridotta dai 18 milioni di euro che ha accettato di differire durante la pandemia.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteCodacons: «Accordo DAZN-Sky un pasticcio assurdo»
SuccessivoLe 4 migliori slot online a tema calcistico