Nazionale tedesca Die Mannschaft
(Foto: RONNY HARTMANN/AFP via Getty Images)

La Germania ha deciso di abbandonare il nome “Die Mannschaft” (la squadra) per la sua nazionale di calcio maschile, sostenendo che se questo termine da un lato potrebbe essere riconoscibile all’estero, d’altro canto in patria è stato esposto a critiche a più riprese.

Il nome è stato ufficialmente introdotto un anno dopo che la Germania ha vinto la sua quarta Coppa del Mondo della storia, in Brasile nel 2014, e faceva parte del marchio che ruotava attorno alla Nazionale. Ma un’uscita al primo turno alla Coppa del Mondo 2018 e un’eliminazione agli ottavi di finale all’Europeo dello scorso anno non hanno aiutato a consolidare il brand tra i tifosi tedeschi delusi.

I funzionari del calcio tedesco, incluso l’amministratore delegato del Borussia Dortmund Hans-Joachim Watzke, hanno affermato che non era rispettoso nei confronti delle altre squadre nazionali definirsi “La squadra” e che il termine risultava essere troppo arrogante.

Un recente sondaggio ha mostrato che fosse ormai ora di abbandonarlo, ha affermato il presidente della DFB Bernd Neuendorf: «Secondo sondaggi e analisi, il nome “Die Mannschaft” ha un alto grado di riconoscimento soprattutto all’estero, dove rappresenta lo spirito di squadra e il successo», ha affermato Neuendorf in una nota ufficiale.

Tuttavia, il dirigente ha spiegato che «è anche un fatto che tra i fan qui in questo Paese sia visto in modo critico e fa discutere». Da qui la decisione di abbandonarlo, sette anni dopo la sua introduzione. La Germania sarà ora protagonista alla prossima Coppa del Mondo, che si disputerà in Qatar tra novembre e dicembre di quest’anno.

SCOPRI IL CALCIO SU TIMVISION. LA SERIE A DI DAZN E LA CHAMPIONS DI INFINITY+ A 19,99 EURO AL MESE PER TUTTO IL 2022/23. ABBONATI ENTRO IL 9 AGOSTO. IL PRIMO MESE E’ GRATIS

PrecedenteF1, Michael Masi: «Minacce di morte dopo Abu Dhabi»
SuccessivoGP Ungheria in streaming gratis? Guarda la gara in diretta