di maria stipendio juventus
Angel Di Maria (Foto Panoramic / Insidefoto)

Ora è ufficiale: Angel Di Maria è un nuovo giocatore della Juventus. Il club bianconero ha ufficializzato l’accordo fino al 30 giugno 2023 con l’esterno argentino ex PSG, che ha scelto la maglia numero 22.

“Per me è una nuova tappa. Sono molto felice. Sin dal primo momento in cui ho detto sì, mi sono sentito subito a casa, come in una famiglia in cui si prendono cura di te. Questo mi rende veramente felice. Sono qui per vincere trofei”, le prime parole dell’argentino al canale Twitch del club bianconero.

“Cosa significa per me la Juventus? Sono stato nelle migliori squadre di ogni Paese, qua in Italia la squadra migliore è la Juventus. So che non ha vinto la Coppa Italia e lo Scudetto, la motivazione principale è stata quella di venire qui e vincere tutto con la Juve. Voglio vincere più titoli possibili, giocare nella Juve ti dà la possibilità di farlo. Perché ho scelto la 22? Mi ha ricordato la Champions League vinta col Real Madrid e so che la Juventus vuole vincerla. Cosa prometto ai tifosi? L’impegno, il sacrificio e la mentalità di vincere il maggior numero di trofei possibili. L’unica cosa che posso promettere è impegno e sacrificio per vincere, darò sempre il massimo, questo non mancherà mai, speriamo di poter vincere tutto”.

Di Maria stipendio Juventus, le cifre dell’operazione

L’argentino arriva a parametro zero, ma ci saranno oneri accessori legati alle commissioni all’agente, come reso noto dal club bianconero nel comunicato ufficiale.

“Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato un contratto di prestazione sportiva con il calciatore Ángel Di María; a fronte del tesseramento del calciatore, Juventus sosterrà oneri accessori per € 1,3 milioni, pagabili entro il 30 luglio 2023. Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva fino al 30 giugno 2023”.

Secondo le indiscrezioni, il calciatore guadagnerà 6 milioni di euro netti a stagione: nel caso di applicazione delle agevolazioni fiscali legate al Decreto Crescita (ma l’argentino dovrebbe rimanere almeno per due anni fiscali residente in Italia) lo stipendio lordo del calciatore si aggirerà intorno ai 7,86 milioni di euro, con un peso a bilancio complessivo pari quindi a 9,16 milioni di euro per la stagione 2022/23. Se invece dovesse fermarsi in Italia solo per una stagione, lo stipendio lordo sarebbe pari a 11,1 milioni di euro, con un peso a bilancio complessivo pari a 12,4 milioni di euro.

PrecedenteFrancia-Italia Femminile, dove vedere la gara in Tv e in streaming
SuccessivoMusk ritira l’offerta da 44 miliardi per Twitter