Tour de France, una piccola Roubaix per la quinta tappa

Tour de France settori pavé Roubaix – 5ª tappa del Tour de France 2022 in programma oggi – mercoledì 6 luglio. I ciclisti protagonisti della Grande Boucle andranno da Lille…

Tour de France settori pavè Roubaix
(Photo by ANNE-CHRISTINE POUJOULAT/AFP via Getty Images)

Tour de France settori pavé Roubaix – 5ª tappa del Tour de France 2022 in programma oggi – mercoledì 6 luglio. I ciclisti protagonisti della Grande Boucle andranno da Lille Metropole ad Arenberg Porte du Hainut, i chilometri da percorrere sono 157.

Si tratta di un primo snodo fondamentale per chi ha ambizioni di arrivare al traguardo finale con la maglia giallo indosso. Il percorso odierno della corsa francese sarà infatti caratterizzato da una ventina di chilometri, suddivisi in 11 tratti, sul pavé. Degli undici settori, sei sono affrontati spesso durante la Roubaix, cinque sono inediti.

Tour de France settori pavé Roubaix – Il percorso

Il tracciato non presenterà difficoltà nella prima metà. Dopo 80 km ci sarà il primo tratto di pavè, quello di Villers-au-Tertre a Fressain, e da lì sarà tutta un’altra corsa. 20 km totali di pavè distribuiti in soli 77 km di corsa. Sono tantissimi i punti in cui la corsa potrebbe definitivamente esplodere, compresi i duri settori da Warlaing à Brillon e da Tilloy-lez-Marchiennes à Sars-et-Rosières, entrambi negli ultimi 30 km. L’ultimo tratto, quello da Hasnon à Wallers, porterà a soli 6700 metri dal traguardo.

L’ultima volta in cui le pietre hanno caratterizzato una tappa alla Grande Boucle era il 2018 e vinse John Degenkolb, quattro anni prima vinse Lars Boom nella grande giornata di Vincenzo Nibali che, in maglia gialla, inflisse pesanti distacchi a tutti gli altri pretendenti alla vittoria finale.

Tour de France settori pavé Roubaix – I favoriti

Il grande favorito, dopo il trionfo di ieri, è il belga Wout van Aert. Il corridore della Jumbo-Visma in quattro giorni ha conquistato tre secondi posti e una vittoria e guida la classifica generale.

I principali rivali dovrebbero essere Mathieu van der Poel (Alpecin-Deceuninck) e il campione uscente della Roubaix, l’olandese Dylan van Baarle (INEOS Grenadiers). Riflettori puntati anche su Alexander Kristoff (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Peter Sagan (TotalEnergies) e Christophe Laporte (Jumbo-Visma).

PROVA L’ESPERIENZA SKY Q PER 30 GIORNI: GUARDA SUBITO SKY TV, SKY SPORT, SKY CINEMA E NETFLIX