Serie B bacino utenza
Tifosi del Palermo in tribuna (Foto Andrea Staccioli Insidefoto)

Il Palermo entra ufficialmente nella galassia dei club controllati dal City Football Group.
Questa mattina, alle ore 11, in uno studio notarile milanese, Dario Mirri e i dirigenti del fondo che detiene anche la proprietà del Manchester City hanno siglato gli accordi per la cessione dell’80 per cento della società di viale del Fante al fondo che fa capo allo sceicco Mansour.

La società rosanero, che non ha annunciato ancora il passaggio di proprietà del club, ha però già convocato una conferenza stampa per lunedì alle ore 11 nello stadio Renzo Barbera, per illustrare “il nuovo assetto societario del club”.

I dettagli dell’accordo dovrebbero essere quelli trapelati nei giorni scorsi: Mirri rimarrà presidente con il 20 per cento delle quote del club e ha venduto il restante 80 per cento per circa 13 milioni più dei bonus sul raggiungimento di obiettivi amministrativi e societari.

Mentre a Milano si metteva nero su bianco il futuro del club allo stadio “Barbera” era in corso una riunione di mercato fra il direttore sportivo Renzo Castagnini, l’allenatore del Palermo Silvio Baldini e Luciano Zavagno, ex difensore argentino responsabile degli osservatori del City Football Group. La stagione sportiva del nuovo Palermo appena promosso in serie B inizierà il 10 luglio con il via al ritiro che si svolgerà a Boccadifalco.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29.99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteL’avvocato di Lukaku: «Sarà il giocatore più pagato in A»
SuccessivoIl Venezia ha presentato il nuovo stemma del club