Logo di Amazon (Image credit: Depositphotos)

Amazon è vicina a ottenere un accordo rivoluzionario per trasmettere per la prima volta la Champions League nel Regno Unito, segnando un aumento significativo delle sue ambizioni di diventare un’importante emittente sportiva.

Amazon, che ha già un portafoglio di trasmissioni sportive che abbracciano il calcio, il tennis e il rugby, dovrebbe dividere i diritti tv nel Regno Unito della massima competizione UEFA per club con l’attuale detentore, BT Sport, grazie ad un nuovo accordo con la UEFA.

BT, che trasmette la Champions League dal 2015 dopo aver battuto Sky e ITV, ha pagato 1,39 miliardi di euro all’ultima asta per i diritti esclusivi fino al 2024 .

Secondo Bloomberg, la UEFA spera di vedere un aumento del 20% del valore con il nuovo accordo, che include anche le partite di Europa League ed Europa Conference League. La UEFA sta anche vendendo i diritti per gli highlights, con ITV che potrebbe essere un contendente.

Per Amazon si tratterebbe del più grande accordo raggiunto nel Regno Unito dopo che nel 2018 ha interrotto l’egemonia di BT e Sky sulla Premier League con un accordo per trasmettere 20 partite in diretta a stagione.

La strategia di Amazon nell’affermarsi come broadcaster sportivo ha spinto la società lo scorso marzo a siglare un accordo di 11 anni, del valore di 1 miliardo di dollari all’anno, per trasmettere la NFL in diretta negli Stati Uniti.

Image creditDepositphotos

PROVA L’ESPERIENZA SKY Q PER 30 GIORNI: GUARDA SUBITO SKY TV, SKY SPORT, SKY CINEMA E NETFLIX

PrecedenteChampions, Canal+ acquisisce diritti tv in Francia per 480 mln
SuccessivoSerie A 2022/23: svelate date e orari delle prime cinque giornate