Frode DAZN Fiorentina
Un microfono di Dazn (foto Neundorf/Kirchner-Media/Imago Images)

Il Codacons ha presentato un esposto all’Antitrust e all’Autorità delle Comunicazioni in merito ai rincari tariffari disposti da DAZN per il campionato di calcio 2022/2023. Lo rende noto l’associazione dei consumatori sottolineando come il Codacons chiede «inoltre ad Antitrust e Agcom di accertare il rispetto delle informazioni rese da DAZN in merito al diritto di recesso da parte degli utenti già abbonati al servizio nell’ambito delle comunicazioni sui rincari tariffari inviate dalla società ai propri clienti, sanzionando qualsiasi violazione in materia».

Nei giorni scorsi la piattaforma di sport in streaming ha presentato il nuovo listino in vigore a partire dalla nuova stagione calcistica. I prezzi saranno applicati a cominciare dal prossimo 2 agosto, ma le promozioni attualmente in vigore (tra le quali il lancio promozionale per il 2021/22) rimarranno valide fino alla loro naturale scadenza.

I nuovi abbonamenti DAZN prevedono un piano standard  29,99 euro al mese con due dispositivi registrabili ed eventi visibili live su un solo device (su due in contemporanea solamente sotto la stessa rete), e un piano plus da 39,99 euro al mese che prevede sei dispositivi registrabili ed eventi live su due device in contemporanea anche sotto reti differenti.

Tutta la Serie A TIM, la Serie BKT, il calcio internazionale e molto altro sport. 29.99 euro/mese. Attiva ora. Disdici quando vuoi

PrecedenteSvizzera-Portogallo in streaming gratis? Guarda la partita in diretta
SuccessivoPalermo Padova in streaming gratis, guarda la partita in diretta