Everton Stake cifre

L’Everton ha siglato una nuova partnership con Stake.com, che diventerà il nuovo sponsor di maglia del club inglese. L’accordo pluriennale con la piattaforma di casinò e scommesse sportive inizierà il 1° luglio ed è l’affare – spiega l’Everton in una nota ufficiale – con il valore più alto nei 144 anni di storia del club.

Non sono state fornite indicazioni ufficiali sull’ammontare del valore della sponsorizzazione, ma secondo indiscrezioni della stampa inglese si tratterebbe di un accordo da oltre 10 milioni di sterline a stagione (oltre 11,7 milioni di euro). Se la cifra fosse confermata, si tratterebbe di un’intesa superiore a quella di ben 16 club in Serie A, considerando solo il main sponsor:

  1. Juventus – 45 milioni di euro (Jeep)
  2. Fiorentina – 25 milioni di euro (Mediacom)
  3. Inter – 24 milioni di euro (Digitalbits, dal 2022/23)
  4. Sassuolo – 18 milioni di euro (Mapei)
  5. Everton – 11,7 milioni di euro (Stake.com)

Il tutto considerando che accordi come quello di Fiorentina e Sassuolo – con terze parti come Mediacom e Mapei – hanno una valutazione verosimilmente superiore a quella di mercato. Discorso simile anche per il legame tra Jeep e Juventus, che tuttavia rispecchia in maniera più fedele il valore del brand del club bianconero.

In qualità di partner principale dell’Everton, il marchio Stake.com sarà presente sulle magliette da gioco della prima squadra maschile e di quella femminile, nonché sugli schermi e sui cartelloni media a Goodison Park e Finch Farm e sulle piattaforme digitali del club.

Denise Barrett-Baxendale, amministratore delegato del’Everton, ha dichiarato: «Stake.com è una società ambiziosa con piani di crescita impressionanti e siamo tutti molto entusiasti di avviare una partnership con loro in questa fase del loro viaggio. I miei colleghi del nuovo Revenue Team hanno fatto ottimi progressi negli ultimi mesi e hanno lavorato instancabilmente per assicurarsi quello che è il più grande accordo di sponsorizzazione di mglia nella storia del Club».

Con nuove sedi e personale presente a Londra e negli Stati Uniti, a supporto del team commerciale presso la sede del Royal Liver Building nel centro di Liverpool, questo accordo è l’ultimo come parte della strategia commerciale post-covid del club. Ulteriori partnership saranno annunciate non appena il club getterà le basi per la crescita futura in vista del trasferimento nel nuovo stadio a Bramley-Moore Dock.

Tutta la Serie A TIM, la Serie BKT, il calcio internazionale e molto altro sport. 29.99 euro/mese. Attiva ora. Disdici quando vuoi

PrecedenteIl TAS accoglie il ricorso dello Spezia: mercato riaperto
SuccessivoNuovo corso PSG: dopo Leonardo ecco Campos