Agnelli Elkann sconto fiscale
John Elkann e Andrea Agnelli (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Scende la partecipazione in Exor dela Giovanni Agnelli Bv, la cassaforte della dinastia Agnelli-Elkann. Secondo quanto emerge dal bilancio al 31 dicembre 2021, che Calcio e Finanza ha potuto visionare, la Giovanni Agnelli Bv ha ceduto poco meno dell’1% delle quote della holding quotata che detiene tra le altre le partecipazioni in Stellantis, Ferrari, Cnh e Juventus.

La Giovanni Agnelli Bv, con sede ad Amsterdam, è una società peculiare. Se a valle ha come unico asset Exor e quindi la holding quotata è la sua unica fonte di entrate, a monte ha come azionisti i vari rami della dinastia Agnelli-Elkann-Nasi discendenti dal Senatore Giovanni Agnelli (tra i fondatori della Fiat) da cui prende il nome. Per statuto infatti solo se si appartiene a uno di questi rami, si può essere soci della Giovanni Agnelli Bv e anche le norme per l’eventuale trasferimento di quote sono severissime.

Entrando nel dettaglio, secondo i documenti visionati da Calcio e Finanza il valore di carico della quota in Exor sul bilancio della Giovanni Agnelli Bv è infatti sceso da 1,39 miliardi di euro al 31 dicembre 2020 a 1,36 miliardi di euro al 31 dicembre 2021. “Nel 2021 la Giovanni Agnelli Bv ha venduto 2.373.760 azioni ordinarie EXOR N.V. per un controvalore netto di 165,618 milioni di euro e una plusvalenza su cessione di 139,768 milioni di euro”, si legge nel documento.

Tuttavia, oltre che mantenere la maggioranza in termini di azionariato, la Giovanni Agnelli Bv detiene anche l’85,44% dei diritti di voto. “Alla data del 13 dicembre 2021, n. 124.717.132 Azioni a Voto Speciale A sono state emesse a favore di Giovanni Agnelli B.V nell’ambito del sistema di loyalty voting”, si legge sul sito di Exor.

Per quanto riguarda i dati del bilancio, il patrimonio netto complessivo della cassaforte è diminuito passando da 951,2 a 868,4 milioni di euro per la riduzione delle riserve da 770,8 milioni del 2020 a 688 milioni nel 2021. Sono scesi invece a 284,600 milioni i debiti bancari (da 430,7 milioni), a fronte di una liquidità risalita da 84mila a 176mila euro. Si tratta di linee di credito a breve termine, di cui 175 milioni a scadenza a fine 2021.

Azionisti Giovanni Agnelli BV – Il riepilogo

  • Dicembre (John Elkann e eredi Giovanni Agnelli) – 38%
  • Ramo Umberto Agnelli (Andrea Agnelli e Anna Agnelli) – 11,85%
  • Ramo Maria Sole Agnelli – 11,63%
  • Ramo Giovanni Nasi – 8,79%
  • Ramo Laura Nasi-Camerana – 6,26%
  • Ramo Susanna Agnelli – 5,11%
  • Ramo Cristiana Agnelli – 5,05%
  • Ramo Clara Nasi-Ferrero di Ventimiglia – 3,53%
  • Ramo Emanuela Nasi – 2,58%
  • Ramo Clara Agnelli – 0,27%
  • Azioni proprie – 6,93%

GUARDA JUVENTUS TV SU DAZN. ABBONATI ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteIl Real Madrid attacca UEFA e Ceferin per la finale di Champions
SuccessivoLa Corte UE decide sulla Superlega: fissata l’udienza