Tebas attacco PSG
(Foto: PIERRE-PHILIPPE MARCOU/AFP via Getty Images)

“Vogliamo esprimere nei termini più forti possibile la nostra disapprovazione, e anche la nostra incomprensione, per i tuoi ultimi attacchi contro la Ligue 1 e uno dei nostri club”. Lo ha scritto Vincent Labrune, presidente del campionato francese, in una lettera, riportata da Associated Press, indirizzata ad Javier Tebas in seguito al duro attacco del presidente della Liga spagnola nei confronti dell’accordo tra Kylian Mbappé e il Paris Saint-Germain, che ha portato al rinnovo del contratto del calciatore fino al 2025.

“Siamo ancora più scioccati dal fatto che tu stia effettuando questi attacchi data il tuo ruolo di presidente delle leghe europee (che dovrebbe rappresentare tutte le leghe europee inclusa la Ligue 1) e un membro del Comitato Esecutivo UEFA (il cui ruolo è promuovere gli interessi collettivi del calcio europeo) – si legge nella lettera -. È difficile seguire la sostanza dei fatti della tua lettera e quale rilevanza ha per LaLiga il rinnovo del contratto di un giocatore con un club di un altro campionato. I tuoi attacchi alla Ligue 1 e a uno dei nostri club, il Paris Saint-Germain e a uno dei nostri giocatori Kylian Mbappé, si basano sulla tua interpretazione dell’insostenibilità finanziaria e dello squilibrio competitivo, che attribuisci ripetutamente alla Ligue 1 e a uno dei nostri club”. 

“In primo luogo, in relazione alla stabilità finanziaria e alla sostenibilità, due dei vostri club – Real Madrid e Barcellona – hanno battuto una moltitudine di record negli ultimi dieci anni. In termini di valore dei trasferimenti, questi due club hanno battuto il record mondiale sei volte. In termini di stipendi dei giocatori, il Real Madrid ha attualmente due dei giocatori più pagati del calcio mondiale seduti sulla loro panchina. In termini di debito, si dice che Barcellona abbia un livello di debito di 1,5 miliardi di euro, e questo nonostante la Corte di giustizia europea abbia ritenuto che il Real Madrid e il Barcellona abbiano beneficiato di aiuti di Stato illegali. Negli ultimi 10 anni, LaLiga ha speso il 32% in più per i giocatori rispetto alla Ligue 1; e molto di più su giocatori stranieri al di fuori della tua stessa lega rispetto alla Ligue 1”.

“Il fatto che tu prenda pubblicamente e ripetutamente questa posizione contro la Ligue 1 su questo argomento e denigri la nostra Lega e i nostri club è sia inaccettabile che manifestamente falso. Il fatto che tu lo faccia in qualità di Presidente delle Leghe Europee – che rappresenta la Ligue – non è solo conflittuale (argomento su cui parli anche contro gli altri) ma anche del tutto inappropriato”.

“Non c’è bisogno che ti ricordi anche che le regole di sostenibilità finanziaria di cui ti lamenti più volte sono le stesse regole che hai contribuito a creare e approvato di recente all’ExCo UEFA del 10 maggio 2022. In secondo luogo, in relazione all’equilibrio competitivo, la tua posizione manca di qualsiasi coerenza. Negli ultimi anni, Barcellona e Real Madrid hanno vinto 7 finali di Champions League su 9 di fila. In 18 anni, solo 3 club hanno vinto il tuo campionato, con 16 di quegli anni da due club. In quel periodo, 7 diversi club della Ligue 1 hanno vinto il nostro campionato, mentre in Germania una squadra ha vinto il campionato per 10 anni di fila quest’anno, eppure la tua concentrazione e i tuoi attacchi rimangono costanti sul nostro campionato. Sul tema dello squilibrio competitivo, noto che ometti di citare il notevole differenziale fiscale e previdenziale su cui i club francesi sono fortemente penalizzati rispetto ai suoi club. Inoltre, nessuno perde il fatto che l’apice dello squilibrio competitivo sia stata la recente Super League europea in fuga, fondata e tuttora mantenuta dai tuoi due club”.

“Infine, un ultimo commento sarebbe una semplice richiesta di trattare i giocatori del nostro campionato e di tutto il calcio europeo con un certo rispetto. Quando Lionel Messi, Sergio Ramos e altri hanno lasciato il tuo campionato – per scelta – l’anno scorso, invece di riconoscere il loro valore (che avevi settimane prima della loro partenza), hai commentato la loro età e hai brandito il nostro campionato come “come il campionato delle leggende vista l’età di alcuni giocatori”. Ora le tue diffamazioni irrispettose sembrano essere dirette verso Kylian Mbappé che è ampiamente riconosciuto come uno dei più grandi giocatori del mondo e che semplicemente non si è unito alla tua lega, per scelta, nonostante abbia ricevuto un’offerta simile. Diversamente da te, la Ligue 1 loda e promuove i giocatori sia del nostro campionato che di tutta Europa, compresi quelli del tuo campionato. Qualcuno nelle tue varie posizioni potrebbe essere saggio considerare lo stesso”, ha concluso.

SCOPRI L’OFFERTA DI SKY: SKY TV E SKY SPORT A 24,90 EURO AL MESE PER 18 MESI. CLICCA QUI E COMPILA IL FORM SUL SITO DI SKY PER AVERE TUTTE LE INFO

PrecedenteCessione Samp, lunedì la scelta dell’advisor
SuccessivoVidal: «Si gioca troppo, il calcio non è il mercato degli schiavi»