San Siro spettatori Inter Milan
(Foto: Marco Luzzani/Getty Images)

Con San Siro finalmente da rivivere a pieno sono già oltre settantamila i tifosi che hanno acquistato il biglietto per seguire il derby di martedì 19 aprile, il ritorno della semifinale di Coppa Italia. Lo storico impianto di Milano sarà per la prima volta sold-out dopo più di due anni. Restano circa quattromila tagliandi del terzo anello e meno di mille nel primo rosso ma con altri giorni a disposizione è assolutamente prevedibile il tutto esaurito, come spiega l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport

Dopo più di due anni di pandemia Covid-19, i tifosi tornano a riempire gli stadi: InterMilan del 9 febbraio 2020 è stata la penultima partita con San Siro aperto. I tifosi erano oltre settantacinquemila ad ammirare la rimonta dell’Inter con il poker di firme di: Brozovic, Vecino, De Vrij, Lukaku. Una goleada ad annullare il doppio vantaggio rossonero, con Rebic e Ibra. L’incasso di allora fu di 5,7 milioni di euro.

La sfida di andata tra le due compagini meneghine, terminata 0-0, lascia aperto a qualsiasi soluzione finale. Nel derby d’andata di campionato, finito 1-1, con apertura al 75%, i tifosi ospitati sono stati 56.668. E quello di ritorno, con capienza ridotta al 50%, invece ha ospitato sugli spalti di San Siro, 37.918 spettatori.

I tifosi interisti da martedì potranno acquistare i biglietti per la partita contro la Roma mentre ha avuto un ottimo riscontro l’idea del mini abbonamento per le tre partite casalinghe finali con Roma, Empoli e Sampdoria. Anche i tifosi rossoneri si sono già messi in fila, con un boom di richieste per le gare interne con il Genoa, e soprattutto Atalanta del 15 maggio (15 mila i tagliandi staccati nelle prime ore di vendita). Tutti vogliono assistere al gran finale, che vede ancora Inter e Milan impegnate in un testa a testa per il primo posto della graduatoria.

ABBONATI OGGI E PARTECIPA AL DAZN “SUPERMONDAYS”: IN PALIO 10 CODICI PREPAGATI VALIDI PER 12 MESI DI DAZN. CONCORSO VALIDO SOLO NELLA GIORNATA DELL’11 APRILE 2022