Juventus biglietti finale Coppa Italia
(Foto: Getty Images)

I rapporti tra club e Nazionali sull’utilizzo dei calciatori nelle varie finestre stagionali dedicate a qualificazioni e tornei vari sono sempre stati al centro delle discussioni tra tifosi e addetti ai lavori. Le polemiche si accendono in particolar modo nelle fasi più delicate della stagione, quando tra stanchezza e infortuni le società sperano di poter riavere indietro i giocatori più integri possibili.

Un tema discusso ciclicamente in Italia, e in modo particolare quest’anno a seguito dell’esclusione della Nazionale dai Mondiali in Qatar. Tra il mancato rinvio di un turno di Serie A per consentire a Mancini di preparare i playoff e il ritorno anticipato di alcuni calciatori nelle rispettive squadre, sono stati diversi i punti di contrasto.

Va tuttavia ricordato che le società calcistiche ottengono degli indennizzi dalla UEFA per consentire ai propri giocatori di rispondere alle chiamate delle rispettive Nazionali. Si tratta di cifre esigue in rapporto al giro d’affari di un top club, ma comunque un aspetto interessante da indagare. Quanto incassano, dunque, le società dalla UEFA per “prestare” i propri calciatori alle Nazionali?

Ricavi club dalle Nazionali – La classifica per Paesi

Da un documento pubblicato dalla UEFA si evince che tra il 2018 e il 2020 le società aderenti al “Club Participation Benefits programme” hanno incassato un totale di 200 milioni e 450mila euro. Il report specifica le cifre incassate nel complesso dai club di ogni Federazione e singolarmente. Partendo da una divisione per Paesi, l’Inghilterra è quella che ha ricavato più di tutti: poco più di 47 milioni di euro.

Al secondo posto i club della Germania, mentre sul terzo gradino del podio si trova proprio l’Italia. Di seguito la top 5 dei ricavi delle società per Paesi (insieme i club appartenenti a questi Paesi portano a casa quasi il 63% delle risorse totali):

  1. Inghilterra – 47.010.899,79 euro
  2. Germania – 27.787.100,02 euro
  3. Italia – 27.520.218,27 euro
  4. Spagna – 14.626.276,61 euro
  5. Francia – 9.133.144,01 euro

Ricavi club dalle Nazionali – La top 10 europea

Spostando l’attenzione sulle singole società, i ricavi maggiori spettano al Chelsea, che porta a casa oltre 5 milioni di euro per i giocatori “prestati alle Nazionali”. In top 10 considerando tutte le società troviamo anche due italiane: la Juventus – che si posiziona sul podio – e l’Atalanta, che si trova invece in settima posizione. Questa la graduatoria:

  1. Chelsea – 099.795,04 euro
  2. Manchester City – 4.547.254,96 euro
  3. Juventus – 3.836.596,10 euro
  4. Bayern Monaco – 3.746.812,32 euro
  5. Dortmund – 3.265.240,14 euro
  6. Manchester United – 3.103.590,21 euro
  7. Atalanta – 2.933.614,03 euro
  8. Barcellona – 2.850.056,77 euro
  9. Gladbach – 2.849.576,57 euro
  10. Liverpool – 2.741.484,71 euro

Ricavi club dalle Nazionali – La graduatoria delle società in Italia

Infine, un focus sui club italiani, che vanno dalla Serie A fino addirittura alle categorie della LND. Come detto le società del nostro Paese incassano nel complesso oltre 27,5 milioni di euro. La Juventus è la società che ricava di più – oltre 3,8 milioni – seguita dall’Atalanta e dal Napoli. Cifre simili anche per l’Inter, mentre più distante chiude la top 5 il Sassuolo. Ecco la classifica considerando chi ha incassato più di mezzo milione di euro:

  1. Juventus – 3.836.596,10 euro
  2. Atalanta – 2.933.614,03 euro
  3. Napoli – 2.732.981,93 euro
  4. Inter – 2.671.090,97 euro
  5. Sassuolo – 1.763.769,20 euro
  6. Roma – 1.627.891,04 euro
  7. Milan – 1.617.020,71 euro
  8. Torino – 1.468.919,76 euro
  9. Sampdoria – 1.310.576,82 euro
  10. Lazio – 1.069.998,44 euro
  11. Bologna – 930.441,64 euro
  12. Parma – 644.516,32 euro
  13. Genoa – 644.458,84 euro
  14. Hellas Verona – 560.718,87 euro
  15. Brescia – 560.224,67 euro
  16. Fiorentina – 551.926,21 euro

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteFirmato protocollo d’intesa ICS-CONI per il miglioramento delle infrastrutture sportive
SuccessivoIl nuovo Fair Play Finanziario sotto la lente di Football Affairs

1 COMMENTO

Comments are closed.