App di streaming (Image credit: Depositphotos)

La pandemia ha accelerato l’accesso ai servizi e alle piattaforme streaming, anche in Italia. Mentre negli USA Apple tv+ ha conquistato l’Oscar come miglior film battendo le major di Hollywood, in Europa e in Italia il giro d’affari dello streaming continua a crescere: come riportato da Milano Finanza, secondo i dati di Pwc i ricavi dei servizi di Ott video in Europa occidentale nel 2022 sono stimati intorno a 12 miliardi di euro, circa il doppio dei boxoffice.

Per quanto riguarda l’Italia invece, le stime di Omdia mostrano come a fine 2022 gli abbonati alle piattaforme Svod (Subscription video on demand, cioè quelle che richiedono un abbonamento) saranno oltre 17 milioni, in aumento dai 15 milioni dello scorso anno.

Nella top ten dei primi dieci operatori, spicca al primo posto Netflix,con 4,6 milioni stimati alla fine di quest’anno, seguita da Dazn (2,5 milioni), Disney+ (2 milioni), Amazon Prime Video (1,8 milioni) e TIMVision (1,5 milioni).

Le stime degli abbonati alle piattaforme streaming 

  • Netflix: 4,6 milioni di abbonati;
  • DAZN: 2,5 milioni;
  • Disney+: 2 milioni;
  • Amazon Prime Video: 1,8 milioni;
  • TIMVision: 1,5 milioni;
  • Infinity: 1,1 milioni;
  • Now: 0,7 milioni;
  • Apple Tv+: 0,7 milioni;
  • Starzplay: 0,6 milioni;
  • Discovery+: 0,4 milioni.

Image creditDepositphotos

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteExor, svelati gli stipendi di Elkann e Agnelli nel 2021
SuccessivoPlusvalenze, tremano due club di Serie B: rischio penalizzazione