Manolo Portanova(Photo by Getty Images)

Rinvio a giudizio con l’accusa di violenza sessuale di gruppo per il giocatore di calcio del Genoa Manolo Portanova. Il centrocampista dovrà comparire, insieme ad altri due giovani di fronte al gup del tribunale di Siena Ilaria Cornetti il 7 giugno. I tre, insieme ad un minore, secondo l’accusa si sarebbero resi protagonisti di una violenza sessuale ai danni di una 21enne in un appartamento del centro di Siena la notte tra il 30 e il 31 maggio 2021.

Per Portanova e gli altri indagati maggiorenni erano stati disposti, e poi revocati, anche gli arresti domiciliari. Dopo 10 mesi di indagini, interrogatori, accertamenti irripetibili sui telefoni cellulari dei giovani e della ragazza aggredita, il procuratore facente funzione Nicola Marini ha disposto il rinvio a giudizio per il calciatore, che nell’ultima giornata di campionato disputato finora ha segnato il suo primo gol in serie A, e per gli altri due maggiorenni. Uno è un parente. Per il quarto indagato, poiché 17enne all’epoca dei fatti, è competente il tribunale dei minori di Firenze.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteAl-Khelaifi: «Ceferin fa i migliori interessi per i club: è uomo di parola»
SuccessivoIl portavoce di Abramovich conferma il sospetto avvelenamento